Finale incredibile tra Bergamo e Mantova: Taylor fallisce il libero del pareggio, gli Stings si aggiudicano gara 2

Home Recap Serie A2

AZIMUT BERGAMO – POMPEA MANTOVA 92-93 dopo 1OT

(27-21; 14-17; 26-21; 18-26; 7-8)

Partita fantascientifica al PalaAgnelli di Bergamo, dove Mantova si aggiudica Gara 2 dopo un tempo supplementare. Veideman è l’assoluto MVP della gara, per lui 29 punti e la tripla del pareggio per mandare la partita all’overtime. Non bastano a Bergamo i 33 punti di Taylor. Gara complicata per Terrence Roderick, l’americano, acciaccato da un problema al ginocchio e limitato dai falli, mette a referto “soli” 13 punti. La serie è ora sull’1-1.

Veideman è l’MVP di serata.

Inizio di fuoco dei padroni di casa, Sergio e Fattori puniscono da oltre l’arco, mentre Benvenuti e Zucca fanno lo stesso sotto i tabelloni per il primo tentativo di allungo orobico (18-9). Nel momento migliore degli uomini di Dell’Agnello, con Morse che esce per due falli, è Mantova a risollevarsi: Veideman e Poggi ispirano un parziale di 7-0 che riporta a contatto gli ospiti, sarà ancora una volta il tiro dai 6,75, questa volta di Benvenuti, a far rifiatare i bergamaschi (23-19). Dopo i primi 10 minuti di gioco Bergamo conduce sul 27-21.

Continuano i problemi di falli per Mantova (3 Poggi, 2 Morse) e Bergamo schiaccia il piede sull’acceleratore: dopo lo step back di Taylor per il 33-23 coach Finelli deve fermare la gara con il suo secondo timeout di serata. Ghersetti ferma l’emorragia con un bel semigancio da centro area, Veideman e Raspino rosicchiano qualche punto dalla lunetta e Mantova si riavvicina sul -6 (36-30).  Bergamo smette di segnare e Mantova ne approfitta, ancora una volta con il duo Ghersetti-Veideman (39-38 Bg). Si val al riposo lungo sul 41-38 Bergamo.

Sergio e Taylor provano a riaccendere l’attacco orobico, Bergamo si lancia sul 51-43 ma Mantova impiega poco a tornare in gara: gli uomini di Finelli stringono le maglie in difesa e, sfruttando le giocate di un indemoniato Veideman (18 punti) e i numerosi rimbalzi d’attacco (11), tornano in parità (51-51). Coach Dell’Agnello chiama la zona 2-3 per provare ad inceppare l’attacco mantovano, e la mossa paga: Taylor (20 punti) si carica sulle spalle i giallo neri e Bergamo torna a rimettere le mani sulla gara. Si va all’ultimo mini riposo sul 67-59 per i padroni di casa.

Non bastano a Bergamo i 33 punti di Taylor.

Continua il momento “on fire” di Taylor (26 punti, 38 di valutazione, 11 falli subiti) e Bergamo vola sul +11 (76-65). Mantova reagisce al buon momento orobico e al 35′ torna a soli 4 punti di svantaggio (78-74), sarà Benvenuti con la tripla dall’angolo a chiudere il parziale ospite (81-74). Veideman riporta ancora l’inerzia dalla parte degli ospiti, che con soli 60 secondi da giocare sono sul -4. Inizia la girandola dei falli sistematici, con Bergamo avanti di tre punti Vencato sbaglia appositamente il tiro libero, Veidemann si avventa sul pallone e realizza un clamoroso tiro da oltre l’arco per il pareggio (85-85). E’ overtime!

Botta e risposta da parte delle due formazioni, poi per oltre due minuti gli attacchi si fermano: con 30 secondi sul cronometro Mantova cattura 3 rimbalzi d’attacco consecutivi, sarà Ghersetti a firmare il sorpasso ospite sul 92-91. Il finale è ancora piu thrilling di quello del quarto periodo: Taylor sbaglia dalla lunetta il possibile pareggio per mandare la gara al secondo overtime, Mantova trionfa in gara 2 93-92.

BERGAMO: Casella 9, Crimeni NE, Roderick 13, Bedini NE, Taylor 33, Fattori 10, Zucca 2, Piccoli NE, Sergio 5, Marelli NE, Benvenuti 16, Zugno 4

MANTOVA: Vencato 6, Veideman 29, Morse 5, Poggi 5, Metreveli 9, Raspino 10+12rim, Visconti 9, Ferrara NE, Ghersetti 15, Maspero 5

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.