Finale pazzo a Nanterre: Venezia vince all’overtime e passa il turno in Champions

Coppe Europee Champions League

Nanterre 92 – Umana Reyer Venezia 80 – 89

(21 – 19;  13 – 20;  19 – 12;  21 – 23. OT: 8 – 15)

Inizio col botto per Venezia, con un 3/3 dall’arco ed un gioco da 3 punti di Deron Washington; al ‘3 ancora Washington con 2 liberi permette alla Reyer di doppiare gli avversari sul punteggio di 7 – 14, di cui 8 proprio del nativo di Saint Louis. Nanterre però rimane in partita e ritrova la parità grazie alle triple dall’angolo di Waters e Juskevicius, chiudendo poi in vantaggio il primo quarto in cui Venezia, negli ultimi ‘6, ha collezionato uno 0/1 da tre, un 2/11 da due e 2 palle perse.

Al ’14 Venezia torna sul + 4 dopo le triple di Haynes e De Nicolao, ma la partita resta in equilibrio ed i francesi impattano a quota 30 al ’15, quando De Raffaele allora rimette sul parquet Julyan Stone che, con 5 punti ed un assist per Watt riporta i suoi a due lunghezze di vantaggio. La Reyer continua con l’ottimo lavoro in fase difensiva (Nanterre 1/3 da due e 0/1 da tre tra il ’20 ed il ’23), mentre in attacco tocca il + 8 con la tripla di Mitchell Watt, ma complice qualche errore di troppo nei pressi del ferro i lagunari non riescono a chiudere la gara. Così a Nanterre basta un palleggio arresto e tiro di Juskavicius al ’27 per tornare a – 3, ed a completare l’opera per i francesi ci pensano Konaté e Senglin: parziale di 6 – 0, i padroni di casa tornano in vantaggio.

La Reyer comincia a muovere poco il pallone, ed il solo Daye con due triple trova la via del canestro, ma proprio una sua palla persa permette a Konaté di segnare in transizione il + 6; e se in difesa Venezia ha concesso troppi secondi e terzi possessi agli avversari (concessi 16 rimbalzi offensivi), in attacco si affida ad Andrea De Nicolao, il quale con 2 triple permette ai suoi di impattare a quota 72. Dopo un 1/2 di Palsson alla lunetta, a 20 secondi dalla fine De Nicolao forza un’altra tripla, sbagliando, ma la Reyer rimanda l’islandese in lunetta che sbaglia un’altro libero e può provare a pareggiare: Haynes forza da tre ma sbaglia, Stone corregge in layup ma va corto ed arriva De Nicolao a correggere la correzione di Stone, portando la gara all’overtime,

Nell’OT prima Watt con 4 punti, 2 dei quali frutto di una grande schiacciata, poi Haynes dall’arco regalano 1 punto di vantaggio all’Umana. Dopo un 1/4 dalla lunetta di Watt, Stone in area vede Bramos in angolo, lo serve ed il greco mette la bomba del + 5 ed infine Haynes con 4 punti in fila chiude un supplementare perfetto di Venezia, ipotecando il secondo posto nel Gruppo B.

Tabellini

Nanterre: Invernizzi 3, Juskevicius 12, Konaté 10 (7 rimbalzi e 3 palle rubate), Senglin 25, Treadwell 9 (11 rimbalzi di cui 6 offensivi, 2 stoppate), Carne DNP, Gamble 4, Waters 9, Palsson 8, Mensah DNP, Pansa DNP.

Venezia: Bramos 6, Daye 11, Haynes 12 (6 assist), Stone 15 (8 rimbalzi, 8 assist e 2 palle rubate), Watt 18, Biligha 6, De Nicolao 11 (5 assist), Cerella 0, Giuri 0, Mazzola 0, Vidmar 1 (0/4 dal campo), Washington 9.

  • 8
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.