Finale thrilling al PalaVela, Brescia supera Torino al cardiopalma con un Hamilton incandescente

Serie A Recap

FIAT Torino Auxilium-Basket Brescia Leonessa 89-91

(28-20; 17-21; 20-30; 24-20)

Emozioni a non finire arrivano da Torino, dove Brescia supera i gialloblu dopo una lotta senza esclusione di colpi: dopo una partenza a marce alte per gli uomini di Galbiati, la Leonessa ha rimontato e superato gli avversari guidata da un superlativo Hamilton da 11 triple messe a segno per un totale di 33 punti alla sirena finale, ben coadiuvato dai 14 a testa tra Cunningham e Abass; ai padroni di casa va dato sicuramente il merito di aver sempre tenuto la partita in caldo senza mai cedere oltre i due possessi di margine, ma non sono bastati i 28 di un ottimo Hobson, a cui si aggiungono 17 per McAdoo, 15 di Moore e 13 di Cotton, con quest’ultimi due che hanno fallito per la vittoria all’utimo tiro.

Avvio a rilento per entrambe le compagini: Torino prova ad affidarsi a Jaiteh come fulcro nel pitturato, mentre per gli ospiti si passa dal tandem Vitali-Hamilton. Le triple di Hobson e le transazioni veloci di Moore scavano un primo solco importante per i gialloblù, con Brescia che trova poco ritmo in attacco ed efficienza e Diana spende il primo time-out (15-5); Torino spinge ancora sull’acceleratore guidata dai suoi americani, con gli ospiti che costruiscono poco e male e le cui amnesie difensive pagano dazio nella maniera peggiore: oltre a Hobson, anche Cotton si divora il ferro bresciano per il 28-20 che chiude il primo quarto, nonostante il 5-0 finale ospite.

Nel secondo periodo tocca alla Fiat ristabilire il proprio dominio tornando a +13, ma un nuovo controbreak spinge Galbiati al time-out sul 33-25; Abass prova a dare una risposta convincente per i suoi, ma McAdoo tiene botta e tiene al sicuro il vantaggio torinese (39-32). La Fiat comincia a calare in termini di lucidità offensiva, ma i biancoblu non ne approfittano: Hobson ricaccia indietro gli avversari, poi Hamilton risponde con due triple per il 45-41 che manda tutti negli spogliatoi.

Alla ripresa del gioco Vitali guida la Leonessa al sorpasso mettendo in ritmo Hamilton e Cunningham che ripagano nel migliore dei modi (50-55); Torino non riesce a ritrovare ritmo in attacco e i biancoblu toccano il +6 per il nuovo time-out chiamato da Galbiati. Hamilton è infuocato dall’arco, ma i padroni di casa non mollano la presa e restano a contatto (61-64); i gialloblù vogliono riprendere il vantaggio ma i lombardi, grazie a Cunningham, proteggono il vantaggio e chiudono la terza frazione avanti 65-71.

McAdoo non vuole mollare e si carica la squadra sulle spalle, ma Brescia risponde sempre presente e tiene il vantaggio sui due possessi; la grinta però stimola i compagni e un 5-0 vale il pareggio a quota 79. Abass con 4 punti consecutivi personali porta sposta la bilancia a favore della Leonessa, ma Moore e compagni sono sempre lì sul 87-89 a meno di 100’’ dalla fine: Jaiteh pareggia dalla lunetta, Abass mette solo un libero, poi Cotton sbaglia la bomba del sorpasso; anche Moss segna un libero, ma Moore sbaglia per la vittoria e Brescia sbanca il PalaVela 89-91.

 

TORINO: Wilson 3, Anumba ne, Hobson 28, Guaiana ne, Poeta, Cusin 4, McAdoo 17, Jaiteh 9, Stodo ne, Portannese, Moore 15, Cotton 13

BRESCIA: Hamilton 33, Moss 6, Zerini 4, Vitali 9, Abass 14, Beverly 2, Sacchetti 3, Cunningham 14, Laquintana 6, Caroli ne, Veronesi ne

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.