Fisicità nel pitturato e tanto Scola, davanti al proprio pubblico Varese supera Cantù

Home Serie A News

Openjobmetis Varese – Acqua San Bernardo – Cinelandia Cantù: 84 – 77

(24-22, 14-16, 24-20, 22-19)

Varese trova la prima vittoria stagionale davanti al proprio pubblico. Contro l’Acqua San Bernardo – Cinelandia Cantù, alla Enerxenia Arena la Openjobmetis prende la testa della gara nei primi istanti di gara e se le tiene stretta per la gran parte del match. Cantù può contare sui 26 punti di un Jaime Smith preciso da oltre l’arco, ma nel complesso paga la fisicità in area. I 18 rimbalzi offensivi della squadra di Caja pesano sul risultato della gara perché concedono alla Openjobmetis numerose seconde occasioni.

La partita

Davanti al proprio pubblico, Varese parte fortissimo . Cantù subito in difficoltà a causa di un Luis Scola che dà lezioni di basket e segna 13 dei primi 21 punti – in 6 minuti – della squadra di Caja. I biancorossi volano sulle ali del 5/5 da dentro dell’argentino e una solida difesa che l’Acqua San Bernardo riesce a scalfire sul finale del primo quarto quando per la Openjobmetis subentrano le seconde linee. Con una tripla e alcune penetrazioni in area che lo portano in lunetta, Smith trascina Cantù sulle proprie spalle conducendola al -1 (21-20) prima della tripla di Ferrero.

All’inizio della seconda frazione la partita comincia ad assumere i tratti di un derby. Cantù alza l’intensità e mette la testa avanti sul 26-27 collassando la difesa nel pitturato e attaccando quello varesino. Caja chiama timeout, rimette in campo Scola e l’attacco varesino torna a cercare la soluzione argentina. Lo scoreboard però non cresce con la stessa frequenza del primo parziale; dopo 6′ il punteggio dice 32-31 in una partita che si sviluppa sul botta e risposta nel corpo centrale del secondo quarto caratterizzando anche il finale di tempo. Varese usa la difesa per rosicchiare punti in attacco con Jakovics andando sul 38-33 e poi Johnson spara da oltre l’arco per non far fuggire i padroni di casa, poi Pecchia stabilisce la parità alla pausa.

Ripartenza a tutto gas per la Openjobmetis nel terzo quarto. Ruzzier è in un ottimo momento di forma e accende la partita con una tripla e un assist che lancia Morse verso la schiacciata che costringe Cesare Pancotto a chiamare timeout dopo un parziale di 12-6 per il 50 a 44 varesino. Tuttavia, è un match in cui l’inerzia passa velocemente dalle mani di una squadra all’altra; Cantù mette in piedi un parziale di 8-2 che non spaventa Varese ma serve per rifarsi sotto quando il terzo quarto giunge ormai verso la conclusione. Scola però è su tutti i nervi: le due stoppate di Kennedy e LaTorre lo motivano per infilare alla tripla del 62-58 dopo 30′.

Anche all’inizio dell’ultima frazione Varese vive di rimbalzi offensivi con cui creare buone seconde occasioni che valgono punti. La squadra di Caja sale 70-63, ma non è abbastanza per distanziare l’Acqua San Bernardo. Cantù allora si affida ancora ai polpastrelli di Jaime Smith che fa segnare 25 punti personale al tabellone luminoso all’esatta metà del quarto, così gli ospiti risalgono la corrente toccando il -1 – 72 a 71 – a 3 minuti dalla sirena finale. Per l’ennesima volta, Varese e Cantù si infliggono un parziale e contro parziale, ma i ragazzi di Caja sembrano averne di più quando danno un piccolo e decisivo strappo per l’81-76. Cantù avrebbe sulle corde i palloni del potenziale pareggio, ma Smith fa 1/3 dopo un fallo di Ruzzier e Johnson non segna la tripla dopo uno scippo allo stesso play della OJM con 30″ sul cronometro. De Vico va in lunetta e chiude ogni discorso.

Tabellini

Openjobmetis Varese: Scola 26, De Nicolao 0, Jakovics 11, De Vico 10, Ferrero 5, Ruzzier 5, Douglas 5, Strautins 8, Morse 4, Andersson 10, Virginio NE, Van Velsen NE; 

Acqua San Bernardo – Cinelandia Cantù: Bayehe 4, Johnson 8, Smith 26, Leunen 11, Pecchia 7, Lanzi NE, Woodard NE, Procida 0, Thomas 7, Kennedy 9, La Torre 5, Caglio NE; 

Qui i tabellini completi

Foto copertina: Pallacanestro Openjobmetis Varese

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.