Flaccadori si infiamma nell’ultimo quarto, Trento la spunta nel finale contro Torino

Serie A Recap

Dolomiti Energia Trento – Fiat Torino 95-87

(22-19; 23-24; 20-27; 30-17)

Partita da emozioni forti alla BLM Group Arena dove dopo 40′ di battaglia, Trento ha la meglio contro una Torino durissima a morire, che cade sotto i colpi di un Flaccadori implacabile nell’ultima frazione: l’azzurro ne mette 18 nel periodo decisivo dando così la spallata che permette ai bianconeri di ritrovare il successo dopo la sconfitta di Sassari. Senza fine la crisi dei gialloblu, a cui non bastano cinque uomini in doppia cifra e il vantaggio guadagnato nel terzo periodo.

Parte subito forte la formazione di casa con un 6-0 che spinge Galbiati a spendere il primo timeout dopo neanche 90” di gioco; Jaiteh esce molto bene dal timeout con 6 punti personali che rimettono i conti in parità, mentre la difesa di McAdoo vicino al ferro prova a limitare il gioco bianconero (10-8 dopo 5′). Trento aumenta per ritmo e intensità e con un nuovo 6-0 costruito sulla difesa scappa a +8: gli ospiti non trovano altre opzioni al di fuori del centrone francese, mentre l’Aquila dimostra un gioco più versatile ed incisività nel dare la palla dentro l’area a Hogue. La Fiat nel finale prova a spingere con transizioni veloci e si rimette in carreggiata sul 22-19 al primo gong. Nel secondo periodo è sempre la formazione trentina a tenere il comando in un botta e risposta, soprattutto con le soluzioni dall’arco, che tiene le distanze a un solo possesso di margine (32-29); i gialloblu approfittano del calo di incisività nell’attacco bianconero per portarsi avanti nel punteggio, grazie soprattutto alla regia di Poeta al comando, poi un break targato MezzanotteCraft riporta l’Aquila in partita (39-40). Nel finale i padroni di casa riprendono la testa della partita con le penetrazioni del n.13, ma all’intervallo è ancora tutto aperto sul 45-43.

La ripresa si apre all’insegna dell’equilibrio sul parquet, con le compagini che si rispondono a vicenda con Hobson da un lato e Marble dall’altro protagonisti (59-58 a metà frazione); entrambe le formazioni giocano sulle letture per cercare tiri ad alta percentuale, poi Moore prova a dare una spallata con 6 punti personali che spingono Buscaglia a chiamare timeout sul 63-70. Trento non risponde a dovere e prima del quarto finale siamo sul 65-70. La partita si riaccende quasi subito con i padroni di casa rientrano in corsa grazie al quintetto piccolo (73 pari con 7′ da giocare), ma Torino tiene la partita punto a punto; le triple di Gomes e Flaccadori spostano l’ago della bilancia in favore dei padroni di casa, mentre gli ospiti cominciano ad accusare il colpo e a perdere colpi in attacco sotto la crescente pressione difensiva dei bianconeri: Flaccadori si erge trascinatore nel momento decisivo con 16 punti totali nel quarto periodo e Trento porta a casa il successo per 95-87.

TRENTO: Marble 9, Pascolo 7, Mian 3, Forray 5, Flaccadori 20, Craft 19, Mezzanotte 3, Gomes 15, Hogue 12, Lechtaler n.e., Jovanovic 2

TORINO: Wilson, Anumba ne, Hobson 12, Guaiana ne, Poeta 7, Cusin 2, McAdoo 17, Jaiteh 15, Stodo ne, Portannese 9, Moore 15, Cotton 10

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.