Fortitudo Bologna-Cantù, le pagelle: Aradori e Banks salvano la Effe, Radic e Procida le uniche luci per i brianzoli

Pagelle Serie A

Ecco le nostre pagelle della gara tra Fortitudo Bologna e Pallacanestro Cantù, gara vinta dagli emiliani grazie a Pietro Aradori e Adrian Banks.

Lavoropiù Fortitudo Bologna

Tommaso Balasso: 5. Non una serata da ricordare per il giovane play della Nazionale e quell’1 su 10 dal campo è lì a dimostrarlo.

Todd Withers: 6.5. Prestazione solida per l’ala di casa che è tutto sommato costante durante tutta la gara.

Adrian Banks: 7.5. In una delle partite più importanti della stagione, lui si fa trovare presente. Dimostra di essere un giocatore di grandissima esperienza e fa la differenza.

Dario Hunt: 5.5. Soffre particolarmente Ivica Radic, sia in attacco sia in difesa, e perciò non merita la sufficienza.

Pietro Aradori: 8. Sicuramente il migliore in campo. Specialmente negli ultimi minuti ha messo le marce alte e ha regalato questa salvezza al popolo fortitudino.

Matteo Fantinelli: 5. Poco più di 16 minuti in campo ma quasi non ci si accorge di lui in campo.

Leonardo Totè: 6.5. Nel terzo quarto fa vedere cose egregie. Anche questa sera, come durante la stagione, ha dimostrato di essere uno dei più positivi della Effe.

All. Luca Dalmonte: 6.5. La sua squadra, nonostante le mille difficoltà dentro e fuori dal campo, è riuscita a salvarsi con due giornate d’anticipo. Perciò il suo l’ha fatto. Certo, ci si aspettava di più ma la sufficienza era il minimo sindacale.

Acqua S.Bernardo Cantù

Gabriele Procida: 6.5. Lotta fino alla fine e la tripla a pochi secondi dal termine è lì a dimostrarlo. Nella pessima stagione dei canturini, è una bellissima luce.

Maarty Leunen: 5.5. Non una serata da ricordare. Una prestazione abbastanza sporca per un giocatore perfetto e pulito com’è l’americano.

Frank Gaines: 6.5. Vero che ne mette 22 ma 1/9 da tre è davvero troppo troppo poco. Non si può dire che ha tradito le aspettative del popolo canturino ma di certo avrebbe potuto e dovuto fare di più. Lui come tutti gli altri.

Jazz Johnson: 4. Disordinato, confusionario e capace di mettere fuori ritmo la squadra. Davvero una sciagura per i canturini questa sera.

Donte Thomas: 4.5. Non segna, cattura qualche rimbalzo ma non dà il contributo che serve per una gara da vivere o morire.

Ivica Radic: 7.5. La miglior partita da quando è arrivato a Cantù. Fa vedere i sorci verdi a Dario Hunt.

Andrea Pecchia: 5. Anche questa sera non è riuscito a essere l’Andrea Pecchia che i tifosi canturini si sarebbero aspettati quest’anno.

Jaime Smith: 6. Sufficienza d’ufficio per la prova di coraggio al termine del match, quando è rientrato sul parquet zoppicando.

Jordan Bayehe: S.V. Con questo Radic non c’era modo di trovare il campo. Solo 7 minuti.

LEGGI ANCHE: La Fortitudo piega Cantù e conquista la salvezza. Brianzoli retrocessi in A2

Pagelle Fortitudo Bologna Cantù

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.