teodosic

“Furto con destrezza”, la stampa bolognese critica gli arbitri dopo il ko con l’Olympiacos

Coppe Europee Eurolega Home

Virtus Bologna furiosa con gli arbitri del match di EuroLega con l’Olympiacos, perso 83-85 e condizionato da fischi quanto meno discutibili nel finale.

Una serie di scelte nel mirino della critica, fra le quale il quinto fallo di Ojeleye e due tecnici a Teodosic per proteste che appaiono oggettivamente legittime.

Sergio Scariolo ha criticato duramente l’operato dei fischietti Boltauzer, Peruga e Koljensic, attaccati anche dalla stampa italiana, specialmente quella più vicina alla Virtus. Sui quotidiani specializzati si parla di “rabbia” e “beffa” mentre sui giornali più attenti alle vicende bianconere i toni sono più accesi. Il Resto del Carlino apre con “Virtus, che beffa. L’Olympiacos spinto dagli arbitri” mentre l’edizione bolognese de La Repubblica cita una “bufera arbitrale”.

Le critiche più pesanti arrivano da Il Corriere di Bologna che in prima pagina scrive “Caos e fischi contro, la Virtus cede 83-85” e rincara la dose nell’articolo a firma di Daniele Labanti. Nel titolo del pezzo si citano i “quaranta ladroni” e si prosegue all’interno con una “serata pilotata” da “una serie di fischiate assassine distillante lungo l’ultimo quarto”. Concetti ribaditi dal cronista anche su Twitter, dove definisce “sicari” i tre arbitri, la cui faziosità minerebbe la credibilità dell’EuroLega.

Stesso tenore anche sull’edizione online del Corriere, nel pezzo a firma di Alessandro Mossini, dove “furto” è la prima parola dell’articolo che prosegue con ” scandalose chiamate” e “fischiata ridicola ai danni di Ojeleye” per poi chiudersi con “furto con destrezza”.

Foto: Virtus Bologna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.