Gentile torna e Trento si impone anche al Pala Bigi: Reggio Emilia si spegne nell’ultimo quarto

Home Serie A News

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – AQUILA BASKET TRENTO 76 – 84

(19-23; 21-14; 22-19; 14-28)

Primo anticipo della seconda giornata della Serie A che ha visto sfidarsi al PalaBigi la Pallacanestro Reggiana e l’Aquila Basket Trento. Alla fine a spuntarla sono stati proprio gli ospiti, nonostante l’ottima partita della Grissin Bon. Porta bene, quindi, l’esordio di Alessandro Gentile (11 punti, 3 rimbalzi e 3 assist per lui al ritorno in Italia) ai bianconeri, che nell’ultimo quarto, chiuso 28-14, riescono a ribaltare il match a proprio favore. Blackmon, 19 punti e Mezzanotte, 17 con 4/5 da tre sono gli altri protagonisti della partita per gli ospiti. Ai padroni di casa, invece, non bastano i 17 punti e 6 rimbalzi dell’ex Reyer Owens, oltre ai 13 di Vojvoda. 

Blackmon risponde subito a Upshaw per il 2-2 iniziale. Trento allora prova ad allungare sempre con Blackmon e poi con Knox, ma i padroni di casa riequilibrano presto la gara con il duo Owens-Mekel (7-7). Il #1 di Trento però è in serata, così, insieme a Mezzanotte, trascina a +5 la Dolomiti Energia. Owens e Fontecchio ci provano ma la Grissin Bon è costretta sempre ad inseguire, così a metà gara siamo sull’11-16. Mezzanotte e compagni non si fermano qui e vanno ancora a segno per il +10 di Trento. Fontecchio e i suoi però non ci stanno e nel finale del periodo, grazie ad un parziale di 9-0, tornano in partita arrivando a -2. Tocca allora al neo entrato Gentile infilare due liberi proprio allo scadere, per il 19-23 che chiude il quarto. Reggio parte forte nel secondo periodo e con Vojvoda e Fontecchio si porta subito a +1, ma Craft e Knox rispondono presenti e Trento ritorna presto a +3. Vojvoda e compagni, però, con un parziale di 7-0 riescono a tornare avanti e capovolgono il risultato, che ora è 31-27. Blackmon e Knox ci provano, ma la Grissin Bon resta a +5 grazie a Candi e Owens. La pressione degli ospiti, però, aumenta nel finale. Blackmon è ancora immarcabile, Reggio Emilia soffre e il vantaggio si riduce ad un solo punto di distacco. Ci pensa allora Johnson-Odom a tenere a distanza Trento con i due liberi finali che chiudono il primo tempo sul 40-37.

L’ex Venezia Josh Owens, autore di 17 punti, non basta alla Grissin Bon per vincere al Pala Bigi.

Al rientro in campo Kelly ristabilisce subito la parità con un gioco da tre punti, ma Upshaw risponde presto per il nuovo vantaggio dei padroni di casa. La Dolomiti Energia poi aumenta la pressione e grazie a King riesce ad andare anche in vantaggio. I padroni di casa, tuttavia, si affidano a Mekel-Upshaw per rimontare e con un 6-o di parziale tornano avanti sul 50-43. Mezzanotte ci prova, ma Owens e i suoi conservano sempre il vantaggio, anche dopo il 4-0 firmato Knox-Mezzanotte che significa -2. Candi scaccia i fantasmi della rimonta con la bomba e Vojvoda poi fa anche +6 con un altra tripla. Siamo così al termine del quarto con Reggio sul 62-56, nonostante i canestri di Gentile e Craft per Trento. Nell’ultimo periodo la Dolomiti Energia parte a razzo, la Grissin Bon, invece, sembra scomparsa dal campo, grazie soprattutto all’intensità difensiva dei trentini. Un parziale di 13-0, in cui spicca Gentile con sei punti, infatti, ribalta la gara in modo clamoroso e regala il +7 agli ospiti. Owens ferma l’emorragia con due punti che significano 64-69, ma Trento non si ferma e con Kelly e Mezzanotte raggiunge anche quota +11. Mekel è l’ultimo a mollare per i padroni di casa, che provano poi a rientrare arrivando anche a -7, ma Craft e Blackmon ristabiliscono presto le distanze. Neanche un solido Owens riesce a salvare Reggio Emilia dalla seconda sconfitta in campionato e nel finale Trento torna a +8, fissando il risultato finale sul 76-84.

Buona la prova di Alessandro Gentile al suo ritorno in Italia, soprattutto nell’ultimo e decisivo quarto.

TABELLINI

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Johnson-Odom 4, Fontecchio 10, Pardon 2, Candi 6, Vojvoda 13, Poeta 4, Infante ne, Soviero ne, Owens 17, Upshaw 8, Diouf ne, Mekel 12; Rimbalzi: 43 (Upshaw 8); Assist: 21 (Poeta 9);

Coach: Maurizio Buscaglia

AQUILA BASKET TRENTO: Kelly 7, Blackmon 19, Craft 10, Gentile 11, Pascolo ne, Mian ne, Forray 0, Knox 16, Mezzanotte 17, King 4, Lechtaler ne; Rimbalzi: 40 (Craft 8); Assist: 18 (Craft 7);

Coach: Nicola Brienza

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.