Irving George Floyd

George Floyd, Irving reagisce al verdetto di colpevolezza di Derek Chauvin

Home NBA News

La superstar dei Brooklyn Nets, Kyrie Irving, ha parlato del recente sviluppo del caso George Floyd. L’ex agente di polizia del Minnesota, Derek Chauvin, è stato ritenuto colpevole dell’omicidio di Floyd e ora è in attesa di quella che dovrebbe essere una lunga condanna al carcere.

Irving ha notato come questo sviluppo si tratti di una vittoria significativa per l’intera nazione, ma si è affrettato a ricordare a tutti che il viaggio è tutt’altro che finito (via Brian Lewis del New York Post):

“Abbiamo ancora una lunghissima strada da percorrere come Paese. È un ottimo momento per riflettere e vedere fin dove siamo arrivati”.

Irving ha pienamente ragione qui su George Floyd. E non è così scontato. Questo recente sviluppo la dice lunga sullo stato attuale del sistema giudiziario nazionale ed è un passo innegabilmente enorme nella lotta contro il razzismo sistemico.

Tuttavia, non toglie che la vita di George Floyd gli sia stata ingiustamente portata via. Chauvin dovrà affrontare le ripercussioni delle sue azioni, ma questo non riporterà in vita Floyd. Lo stesso si può dire per la moltitudine di vittime che hanno perso la vita a causa dell’ingiustizia razziale e della brutalità della polizia negli Stati Uniti d’America.

LEGGI ANCHE: Le reazioni dei giocatori alla sentenza sull’omicidio di George Floyd

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.