Giannis Antetokounmpo sul trash talking di Drake: “A lui interessa di me, ma a me non interessa di lui”

Home NBA News

Nella notte i Milwaukee Bucks sono stati la prima squadra a raggiungere le 50 vittorie stagionali quest’anno, lo hanno fatto vincendo sul difficile campo dei Toronto Raptors in una gara combattuta. Giannis Antetokounmpo, che ha anche dovuto “subire” due schiacciate in testa, ha alla fine avuto l’ultima parola con 19 punti, 19 rimbalzi e 8 assist e nel post-partita ha mandato un messaggio a Drake.

Il rapper, presente alla partita come suo solito in prima fila, aveva infatti fatto del trash talking nei confronti di Giannis e dei Bucks prima della partita, aiutato dalla mascotte The Raptor: presentandosi con due cinture WWE per scimmiottare ciò che i giocatori di Milwaukee mettono in scena nel tunnel degli spogliatoi prima di ogni incontro, ovvero appunto un finto incontro di wrestling.

Giannis ha dichiarato di non essersi nemmeno accorto del siparietto fino a quando non lo ha visto sui social network dopo la partita:

Non l’ho notato. L’ho scoperto solo dopo. Ero concentrato sulla partita, sono sempre dentro la gara. Non guardo i tifosi e quello che fanno. A Drake interessa di me, ma a me non interessa di lui. Sono qui per vincere partite e aiutare i miei compagni nel farlo.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.