Gilbert Arenas non apprezza troppo la WNBA e lo dimostra su Instagram

NBA News

 

In NBA Gilbert Arenas non mette piede dal 2012, ma ha intascato dollari dagli Orlando Magic fino al 2014, merito della amnesty clause usata dalla franchigia per liberarsi del playmaker che gli ha fruttato 45 milioni di verdoni in due anni dal momento del ritiro. Parlare di ritiro effettivo potrebbe non essere completamente corretto, Agent Zero è stato spesso stato al centro di voci che volevano un suo clamoroso ritorno, cosa mai verificatasi.

Di lui ormai si sente raramente parlare, ma un post sul proprio profilo Instagram riguardo la WNBA e in generale il basket femminile è destinato a fare molto rumore. Arenas non ha nascosto troppo il proprio dissenso nei confronti del campionato di pallacanestro femminile più famoso al mondo, pubblicando un video di due ragazze mezze nude che giocano in giardino.

screen-shot-2015-12-16-at-1-43-49-pm

Il video è stato successivamente cancellato dall’ex playmaker dei Washington Wizards, quindi l’unica cosa rimasta è questo screenshot. La didascalia spiega alla perfezione il pensiero di Arenas:

Ora questo è ciò che l’America sperava quando fu annunciato il ritorno della WNBA nel 1996. Non un gruppo di ragazze che corrono per il campo, sembrando membri del cast di “Orange is the new black” [celebre serie TV, ndr]. Non fraintendetemi, c’è qualche bella ragazza, ma anche molte che non lo sono. Hahahahahahah. Se Skylar Diggins [MVP nel 2014 e una delle migliori giocatrici della WNBA, ndr] scendesse in campo così, non mi fregherebbe se sbagliasse tutti i layup. Comprerei l’abbonamento stagionale e non so nemmeno dove c***o si trovi Tulsa [città nella quale gioca la Diggins, ndr]. Hahahahaha. #NuoveDiviseWNBA2016perfavore e se pensate che sia sessista, 9 volte su 10 siete la ragazza brutta e quindi non pagheremo per vedervi giocare comunque. #DonkeyKong… SMDH [Shaking my damn head, ndr] #SarebbeFantastico #SoldOutOvunque

  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “Gilbert Arenas non apprezza troppo la WNBA e lo dimostra su Instagram

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.