Gilbert Arenas: “Vince Carter dovrebbe ritirarsi e lasciare spazio ai giovani, non ha più niente da dare all’NBA”

Home NBA News

Gilbert Arenas ha trovato la sua dimensione: dopo anni lontano dai campi, ora è tornato in canotta e pantaloncini per giocare nella BIG3, la lega di 3vs3 più celebre al mondo: al fianco di Perry Jones, Royce White e Craig Smith fa parte degli Enemies, al loro primo anno nel campionato creato e diretto da ICE Cube.

In un’intervista rilasciata a The Athletic, Agent Zero si è soffermato sulla notizia del rinnovo di Vince Carter con gli Atlanta Hawks per la prossima stagione, esprimendo il suo disappunto: “Vince dovrebbe essere seduto in panchina come assistente o in ufficio a dare consigli, sta togliendo un posto nel roster a qualcun altro. Qui nella BIG3 abbiamo ragazzi di 27 anni che dovrebbero giocare nella NBA. Perchè non sono lì? Non è che non mi piaccia che lui sia lì a giocare, è che io ho dovuto lottare fin dall’inizio. Quando vedo un giocatore che è già finito da qualche anno penso a me da giovane quando vedevo dei veterani in campo e pensavo di essere sicuramente meglio di loro, ma il coach non mi metteva in campo, senza una ragione logica. Nella sua mente, sta giocando per avere il record di giocatore con più stagioni in campo, ma tu sei seduto a guardarlo.
Siamo onesti per un attimo. Devi scegliere tra Vince e questo giovane giocatore, e scegli Vince. E’ alla sua 22esima stagione ed il suo 5% è meglio del tuo 100% perchè ha esperienza e gioca un basket intelligente, così il coach non fa giocare il giovane finchè non ha esperienza. Quando sei l’ultimo giocatore della panchina o peggio uno che viene tagliato, vedi uno come Vince in campo e pensi: “Ma dai!”.
Vince non è più un giocatore NBA. Lasciamo spazio a qualcun altro che diventi il nuovo Vince Carter“.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.