Giuri: “Non abbiamo mai mollato. Mi trovo bene in Serie A”

Home Serie A News

Marco Giuri è intervenuto a “Cestisticamente Parlando”, il magazine settimanale di Radio PRIMARETE Caserta.

“La nostra stagione è stata ovviamente difficile per i noti problemi di infermeria, – esordisce Giuri – però anche nei momenti di difficoltà, salvo rari casi, abbiamo avuto la forza di ripartire sempre e non mollare mai. La mia annata è stata molto positiva,ho avuto molti minuti e responsabilità fin da subito,mi reputo soddisfatto della stagione. I momenti più belli di questa stagione sono stati tre: la grande rimonta di Avellino, la partita di Torino e l’ultima partita in casa contro Trento. Ovviamente sono tre vittorie! giuri casertaQuando sono andato in lunetta sul +1 a 3 secondi dalla fine contro la Dolomiti Energia ho cercato di non sentire nessun coro, di restare sempre concentrato e guardare solo il canestro. Mi è capitato altre volte di tirare tiri liberi importanti e li ho segnati proprio perché non ho pensato al contesto che avevo attorno, ma solo a fare canestro. Ho giocato in questa stagione di Lega A molti più minuti rispetto alle mie tre precedenti stagioni in A2. Penso che gli italiani che giocano in A2 possano essere all’altezza della Lega A perchè ci sono, però alcuni si accontentano, pensando magari solo all’aspetto economico e non a fare il salto di qualità, altri ritengono che la loro dimensione sia la A2 e altri ancora, tra i quali me, che hanno voluto provare questa esperienza dopo tanti anni di gavetta.. Per quanto mi riguarda, è meglio giocare in Lega A che in A2 perché il livello fisico è diverso e certi contatti vengono tollerati maggiormente. Non lo so dove sarò il prossimo anno, in questo momento si dicono tante cose sul mercato, ma per ora non mi ha chiamato nessuno, penso solo a godermi le vacanze nella mia città natale (Brindisi, ndr).” Una conclusione sui playoff da parte di Giuri: “Per quanto mi riguarda penso che Reggio Emilia sia la favorita per lo scudetto, perché secondo me Milano è ancora alla ricerca dell’assetto ideale dopo il recupero di Gentile dall’infortunio. Tuttavia credo comunque che questi playoff saranno equilibrati ed avvincenti fino alla fine delle ostilità.”

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.