Gobert, Thomas e Whiteside: guerra di emoji per Gordon Hayward

NBA News

Nel 2015 i giocatori dei Clippers e dei Mavericks avevano dato vita ad una vera e propria guerra di emoji su Twitter nell’ambito della firma di DeAndre Jordan, convinto da Chris Paul e Blake Griffin a rimanere a LA nonostante avesse dato la propria parola a Mark Cuban.

Due anni dopo la storia si ripete, con qualche differenza. Si avvicina la decisione di Gordon Hayward, free agent corteggiato dagli Utah Jazz (fin qui sua unica squadra in NBA), dai Miami Heat e dai Boston Celtics. L’ala prodotto di Butler ha incontrato Utah e Miami, nelle prossime ore toccherร  a Boston, ma sui social i tre leader delle rispettive franchigie si stanno giร  dando battaglia a suo di emoji.

E’ partito tutto con Rudy Gobert, che ha twittato un inequivocabile messaggio (la palma sta per Miami, il trifoglio per Boston, il sassofono per Utah):

Dopo circa un’ora, Isaiah Thomas ha risposto sottolineando le differenze tra le bacheche delle tre squadre:

Infine รจ stato il turno di Hassan Whiteside, presenta all’incontro tra gli Heat e Hayward ieri, che ha invece segnalato come Miami sia, tra le tre, la squadra piรน vincente del ventunesimo secolo:

Ora tocca a Gordon Hayward: sceglierร  la palma, il trifoglio o continuerร  a suonare il sassofono?

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.