wiggins

Golden State pianifica il futuro: arriva il rinnovo anche per Andrew Wiggins

Home NBA News

A poche ore di distanza dall’accordo con Jordan Poole, i Golden State Warriors hanno rinnovato anche il contratto di Andrew Wiggins. La franchigia ha esteso l’accordo, che sarebbe scaduto nell’estate 2023, per altri 4 anni e 109 milioni di dollari complessivi. Si tratta di un contratto tutto sommato vantaggioso per Golden State, visto che Wiggins usciva da un accordo al massimo salariale firmato anni fa con Minnesota. L’ultimo anno di Wiggins sarà una Player Option.

Con Poole e Wiggins, hanno quindi rinnovato i due migliori giocatori degli Warriors tra quelli giovani: entrambi fino al 2027. L’unica grana resta ora quella di Draymond Green, anche lui in scadenza nel 2023 (con la possibilità di continuare un altro anno grazie ad una Player Option da 27 milioni di dollari circa).

Con tutti questi salari nuovi e la conferma di Green tramite Player Option, è stato stimato che gli Warriors nella stagione 2023-24 pagheranno più in luxury tax che in monte ingaggi. In generale, il proprietario Joe Lacob sborserà 483 milioni di dollari: più di quanto abbia speso nel 2010 per comprare l’intera franchigia (450 milioni di dollari).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.