Goran Dragic e Derrick Jones Jr. amano l’approccio mentale di Jimmy Butler

Home NBA News

I metodi motivazionali di Jimmy Butler potrebbero non essere andati bene a Minnesota, ma sembrano impersonificare la famosa cultura dei Miami Heat che Pat Riley ed Erik Spoelstra hanno coltivato con orgoglio in Florida.

Gli Heat attualmente detengono il quarto migliore record nella Eastern Conference. Butler sta giocando in maniera eccezionale su entrambe le metà campo, con una media di 21,6 punti, 7,2 rimbalzi e 6,4 assist.

Secondo Barry Jackson del Miami Herald, Udonis Haslem – alla sua diciassettesima stagione in Florida e ormai portabandiera della cultura Heat – ha detto che questo gruppo ha una chimica forte come quella che c’era quand’è arrivato alle Finals NBA.

I compagni di squadra di Butler riconoscono che l’All-Star può a volte esagerare ma apprezzano l’ex Minnie e Phila così com’è.

“Qui ti spronano a far sempre meglio. E anche Jimmy lo fa”, ha commentato Goran Dragic. Se non sei abituato, ti potrebbe venire da dire ‘non mi piace’. Ma questa è la situazione perfetta per noi e Jimmy. Vuole solo che tu e la tua squadra miglioriate”.

Il vincitore del recente Slam Dunk Contest, Derrick Jones Jr., ha fatto eco agli stessi sentimenti che Dragic ha elogiato in Butler:

“Non è la persona che la gente racconta. È una persona super competitiva, come lo sono tutti in questa organizzazione”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.