Gordon Hayward fa sognare i tifosi: “Sono praticamente al 100%”

Home NBA News

Musica per le orecchie dei tifosi dei Boston Celtics. Gordon Hayward è pronto a tornare sul parquet a un anno di distanza da quella maledetta partita alla Quicken Loans Arena di Cleveland e fa sognare tutto il popolo biancoverde: «Sono praticamente al 100%». Quattro semplici parole: non c’è bisogno di altro per riaccendere le speranze di un popolo che aspetta l’ex Utah Jazz per provare a raggiungere quelle Finals che, dopo 8 lunghi anni di monopolio Lebroniano, saranno finalmente un obiettivo reale.
Perché diciamocelo: da quando LeBron James è arrivato a Miami per le altre pretendenti della Eastern Conference c’è sempre stato poco da fare, complice anche la rara presenza di squadre che potessero impensierire il dominio di LBJ. All’inizio dell’anno scorso le premesse erano diverse: l’arrivo di Hayward aveva avvicinato Boston a Cleveland e la trade Irving-Thomas aveva gettato benzina sul fuoco (“Chi ci ha guadagnato? Chi ci ha perso?” era il tormentone dell’estate). Sono bastati 5 minuti e 5 secondi, gli unici giocati da Hayward prima del dramma dell’infortunio, per spegnere le speranze. Ma l’NBA è un mondo in continua evoluzione: Thomas delude, i Cavs smantellano il roster a metà stagione e i Celtics arrivano a un centimetro dalle Finals anche senza Kyrie Irving.

Ora LeBron non c’è più. La Western Conference ribolle di super team e di fenomeni, con i Golden State Warriors a dettare legge ma con molte pretendenti che sembrano agguerrite più che mai nel cercare di fermare questa macchina da guerra. E a Est? Ci sono loro, i Boston Celtics. O meglio, ci sono anche loro, perché i nuovi Toronto Raptors di Kawhi Leonard e i Philadelphia 76ers sono avversari più che temibili. Ma dopo i play-off dello scorso anno, affrontati dai Celtics senza Irving e Hayward, Boston non si può nascondere. Rimane (o rimaneva?) un solo dubbio: le condizioni di Gordon Hayward. Per questo, le parole dell’ex Utah Jazz sono musica, linfa vitale per i tifosi bianco-verdi. “A riveder le stelle” è uno slogan fin troppo abusato in questo momento, ma parlando dei Celtics, di questi Celtics, sembra calzare a pennello. Dopo l’inferno della prima partita della scorsa stagione e il purgatorio dei play-off, il paradiso sembra vicino.
Gordon Hayward ne ha aperto le porte con quattro semplici parole: ora tocca a Boston.

  • 364
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.