Gran Canaria domina l’Olympiacos: sconfitta pesante per i greci in chiave playoff

Coppe Europee Eurolega

Herbalife Gran Canaria 90-67 Olympiakos Piraeus

(19-16; 21-14; 28-16; 21-21)

Il match si apre con le triple di Rabaseda e Strawberry che portano subito l’Herbalife Gran Canaria in vantaggio per 9-0. L’Olympiakos fatica, e non poco, a trovare il ritmo partita: i primi punti arrivano dopo quasi 4 minuti di gioco. Gli spagnoli commettono tanti falli, esaurendo il bonus già nella prima metà del quarto. Questo dato aiuta i biancorossi a sbloccarsi un minimo, grazie anche alle giocate di Weber e Printezis. Nonostante i tanti errori commessi in fase offensiva dalle due squadre, il primo periodo si chiude con un punteggio non esageratamente basso: 19-16 per l’Herbalife. Il secondo quarto vede l’attacco dei greci entrare nuovamente in embolo, merito anche di un’ottima difesa dei giocatori di Gran Canaria. I padroni di casa allungano il divario e cercano di scappare via. I biancorossi provano a reagire con orgoglio, ma sembrano incapaci di mettere in difficoltà gli spagnoli che continuano a macinare punti. Alla fine l’Herbalife si affaccia alla pausa lunga con un discreto vantaggio: il tabellone luminoso infatti recita HGC 40-30 OLY.

Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa infilano l’ennesimo parziale di 12-3 con quattro triple di Eriksson, sotto gli occhi di uno sconcertato David Blatt. Lo svedese è letteralmente on fire, per la gioia dei tanti tifosi presenti alla Gran Canaria Arena. L’Olympiakos ancora una volta è incapace di reagire e crolla sotto il continuo bombardamento dell’attacco degli spagnoli. Il terzo periodo si chiude sul 69-46, che è anche il massimo vantaggio per i padroni di casa. Nell’ultimo periodo Gran Canaria non sembra intenzionata ad adagiarsi sugli allori e limitarsi ad una normale amministrazione del vantaggio. I greci provano a far vedere qualche buona giocata con Milutinov, Toupane e Williams-Goss, ma ormai è decisamente troppo tardi. I gialloblu non si fanno intimidire e proseguono il loro tiro al bersaglio, guidati ancora una volta dalle triple di Eriksson. Gli spagnoli non concedono all’Olympiakos nemmeno l’ultimo quarto, e chiudono il match con un punteggio di 90-67 che testimonia perfettamente il loro completo dominio.

Herbalife Gran Canaria: Eriksson 24, Vene 14, Strawberry 13, Wiley 10

Olympiakos Piraeus: Weber 13, Toupane 12, Williams-Goss 9, Printezis 9

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.