Gran Canaria sfiora il colpaccio ma si arrende al super quarto periodo del CSKA

Coppe Europee Eurolega

HERBALIFE GRAN CANARIA – CSKA MOSCOW 91-106
(29-26/26-26/22-28/14-26)

A sorpresa partono fortissimo i canarini, super efficaci in fase offensiva e avanti di 9 punti. De Colo e compagni faticano nella prima metà di quarto a frenare l’impetuosità di Gran Canaria; i punti arrivano con Higgins e Clyburn, mentre Peters mette dentro il canestro del 24 pari. Solo nel finale Balvin mette ancora i suoi avanti (29-26). CSKA si rifà pericolosa per ben due volte: Rabaseda prima e Strawberry poi si oppongono a Rodriguez e Higgins; Hunter prende in mano le redini dei russi e recupera parte  delle lunghezze, ma Hannah ancora allontana i padroni di casa, consentendo loro il vantaggio alla pausa lunga. Il 5-0 finale dei moscoviti vale solo il -3 (55-52).
Clyburn e Peters riaprono la sfida al ritorno nel parquet e, benché Gran Canaria provi l’ennesima fuga, per CSKA è il momento perfetto per ribaltarla: Hunter prima, Rodriguez e Hines poi, per gli ospiti non è più tempo di inseguimento. I punti di Pauli e Pasecniks non bastano per pareggiare la disputa (77-80). Le squadre sono divise da un solo possesso, unica costante per quasi metà dell’ultima frazione. Peters e De Colo spezzano il grande equilibrio con il parziale di 2-8, il francese e Higgins aprono il fuoco dalla lunga distanza e, a 100” dalla fine è +12 per i campioni del 2016. Gli sforzi finali non ripagano i padroni di casa, usciti comunque a testa alta (91-106).

HERBALIFE GRAN CANARIA: Hannah 17 – Strawberry 16 – Evans 14

CSKA MOSCOW: De Colo 22 -Higgins 17 – Hunter 16

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.