Grande prova della Bondi, Verona non entra mai in partita

Home Serie A2 Recap

BONDI FERRARA 83 – 60 TEZENIS VERONA

(23-13, 17-12, 22-18, 21-17)

 

In vantaggio per 40 minuti, Ferrara domina Verona che finisce a -10 dopo il primo quarto e poi non trova mai la continuità necessaria per rientrare sotto la doppia cifra di svantaggio. Grande prova della Bondi, capace di indirizzare da subito la partita nel verso giusto in avvio e poi di saperla amministrare e chiuderla già alla fine del terzo quarto. Finisce 83-60. 24 i punti per Cortese, 15 a testa per Fantoni e Rush ai quali si aggiunge un’altra doppia doppia da 11+16 per Mike Hall; dall’altra parte non basta un ottimo Greene (21).

 

Buon avvio per la Bondi, subito cinque punti di Cortese. Verona fatica a trovare la via del canestro complice la difesa dei padroni di casa che lascia pochi spazi; dopo 3′ è 8-4. La Tezenis sbaglia tanto dalla lunga distanza (1 su 9 da tre nei primi 10′) e la Bondi allunga a +11 sul 17-6. Udom segna i primi punti dall’arco e prova a riportare sotto i suoi ma il vantaggio rimane invariato fino alla fine del quarto. 23-13 al primo mini intervallo. Si riprende sulla falsariga del primo periodo, Ferrara non lascia spazi in area e Verona segna 3 punti nei primi sei minuti continuando a sbagliare tanto al tiro (0/6 da tre nel quarto). La Bondi raddoppia gli ospiti con la schiacciata di Cortese per il 32-16, poi si accende Greene (fino a quel momento a soli 2 punti): ruba palla e in contropiede subisce fallo da Hall che costa al lungo estense anche il tecnico. La Tezenis capitalizza al massimo il possesso con cinque punti del suo americano (32-21) ma sul ribaltamento di fronte Panni da 3 spegne l’entusiasmo degli ospiti. Ancora Panni e Cortese da tre respingono gli attacchi di Greene e Jones e all’intervallo lungo Ferrara ha 15 lunghezze di vantaggio (40-25). Dopo il riposo subito Fantoni e Moreno danno il +20 a Ferrara poi Verona trova continuità in attacco con un ispiratissimo Greene e produce il massimo sforzo per rientrare in partita; iniziano ad entrare le triple e in un attimo recupera otto punti (45-33). La Bondi resiste, bravi Fantoni e Cortese a rispondere agli attacchi della Tezenis e dopo 6′ il vantaggio è ancora di 15 punti. Molinaro affonda la schiacciata in contropiede e Ferrara allunga ancora grazie anche a Rush. Greene è incontenibile ma troppo solo e con la bomba da metà campo di Cortese si va all’ultimo riposo con Ferrara a +19 e la partita di fatto già chiusa. E infatti Verona non rientra più, le difese concedono ora spazi a belle giocate da entrambe le parti e finisce 83-60.

 

TABELLINI

 

Bondi Ferrara: Rush 15, Drigo, Hall 11, Fantoni 15, Carella, Donadoni, Molinaro 4, Cortese 24, Panni 9, Moreno 5.

All.re Bonacina

 

Tezenis Verona: Dieng 5, Greene 21, Poletti 2, Jones 11, Amato 5, Guglielmi, Oboe, Palermo, Nwohuocha, Udom 16, Ikangi, Tote

All.re Dalmonte

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.