Grande prova di forza del Baskonia, battuto il Buducnost con un ottimo secondo tempo

Coppe Europee Eurolega

Kirolbet Baskonia Vitoria-Buducnost VOLI Podgorica 82-62

(23-15; 16-19; 25-15; 18-13)

Avvio di gara a mani fredde per entrambe le compagini, che cercano spesso la soluzione vicino a canestro per pungere l’avversario; Cole si scontra contro il gioco ragionato dei baschi e l’equilibrio permane per i primi 7’ e mezzo (14-15). L’ingresso di Marcelinho cambia ritmo e incisività alla manovra dei suoi, che con un 9-0 di parziale chiudono il primo quarto sul 23-15. Nel secondo periodo non gira la partita per gli uomini di Repesa, con i padroni di casa che amministrano a dovere il vantaggio grazie alle versatili soluzioni che riescono a proporre (29-20); il Buducnost prova a riaprire il conto con Clark e Bitadze, approfittando della poca confidenza dall’arco e del calo mentale in difesa degli avversari, ma il Baskonia resiste e va all’intervallo in vantaggio 39-34. 

Alla ripresa del gioco, le formazioni si rispondono a vicenda a suon di triple, ma è sempre la maggiore energia in campo degli iberici a fare la differenza, con i montenegrini che non riescono a piazzare un break per riavvicinarsi, complice anche una pessima serata ai liberi; il gioco da quattro punti di Hilliard riconsegna ai suoi il nuovo +10 e il rientro di Marcelinho diventa una sentenza per gli ospiti che si vedono scivolare via la partita sul 64-49 prima del quarto finale. Nell’ultimo periodo però la partita si chiude: gli uomini di Perasovic toccano i 20 punti di vantaggio e non si guardano più indietro contro un Buducnost impotente che cade a Vitoria per 82-62

 

BASKONIA: Garino 16, Marcelinho 13, Shields 12

BUDUCNOST: Cole 17, Clark 13

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.