Grave episodio di razzismo a Siena: Mike Hall, coperto d’insulti, attacca su Instagram

Home Serie A2 News

Bruttissimo episodio durante la partita andata in scena quest’oggi al PalaEstra tra la Mens Sana Siena 1871 e la BPC Virtus Cassino, valevole per il campionato di Serie A2 girone Ovest, conclusasi con la vittoria in volata da parte dei padroni di casa per 67-65.

Come riporta la società laziale su twitter, l’ala statunitense Mike Hall avrebbe subito per tutto il corso del match degli insulti a sfondo razziale:

Lo stesso Hall commenta così i fatti su Instagram: “Ho giocato per tanto tempo e guadagnato tanto rispetto, non merito di essere chiamato ‘black nigger’ dai tifosi di Siena. Gli arbitri mi hanno semplicemente detto di stare calmo. C*****e, non c’è mai rispetto per noi americani. Ai tifosi è permesso di mancarci di rispetto senza preoccupazioni, ma noi siamo comunque degli esseri umani. Scommetto che questi tifosi sono gli stessi che mi chiedono una foto fuori dal palazzetto. Se noi, ragazzi di colore a 5000 miglia da casa, reagiamo contro una tribuna con migliaia di tifosi, siamo identificati come un problema, come fuori controllo; il fatto che gli stessi giocatori di Siena mi abbiano chiesto scusa vale più di mille parole. Non ho intenzione di giocare in un campionato, in un Paese dove tutto ciò è ok: ogni settimana in Italia c’è una storia del genere nel calcio o nel basket che viene risolta con qualche scusa o una piccola multa, ma noi ormai dobbiamo sopportare tutto ciò ogni giorno. Non ne vale più la pena“.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.