Gregg Popovich: “Non è giusto parlare delle nostre assenze, è irrispettoso per la Francia e le altre squadre”

Home Nazionali World Cup 2019

Questa spedizione cinese non è di certo andata come sperava Gregg Popovich, CT di Team USA per la prima volta proprio nel Mondiale delle numerose assenze e dell’eliminazione degli americani ai quarti di finale, contro la Francia. In conferenza stampa, il coach dei San Antonio Spurs è stato ovviamente chiamato a commentare la sconfitta ma, su specifica domanda, non ha voluto assolutamente parlare di chi al Mondiale ha rifiutato di andarci.

Nel mese di luglio e nella prima metà di agosto, infatti, il roster americano già privo delle stelle più luminose ha continuato a subire numerose defezioni che hanno portato alla convocazioni di gregari NBA come Derrick White, Joe Harris o Mason Plumlee. Queste le parole di Popovich:

Credo sia una grande mancanza di rispetto anche solo parlarne, dire cose come: “Ehi, vi mancava questo o vi mancava quello”. E’ una mancanza di rispetto nei confronti della Francia e di tutte le altre partecipanti a questo torneo. La Francia ci ha battuto. Non importa chi fossero i nostri giocatori, non potrei essere più orgoglioso di loro, che hanno deciso di sacrificare la propria estate per venire qui senza avere mai giocato insieme. Sono scesi in campo e hanno lottato, meritano che gli venga riconosciuto. Così come la Francia merita i complimenti per la vittoria. Non serve a nulla parlare di chi gli USA non avevano, degli altri. Non esistono gli altri, questi sono i ragazzi che avevamo qui. E hanno fatto un grande lavoro, sono fiero di loro.

Foto: fiba.basketball

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.