Gruppo D: Epica battaglia a Riga, la spunta il Belgio con un buzzer-beater

Home

Lituania – Belgio 74-76

(20-12; 35-35; 54-57)

Matt Lojeski, match winner per il Belgio (sport.be).
Matt Lojeski, match winner per il Belgio (sport.be).

Partita bellissima e movimentata quella delle 14:30 in quel di Riga, che consegna la seconda vittoria alla nazionale belga. Inizia meglio la Lituania, che sfrutta la superiorità del proprio reparto lunghi, mettendo in crisi coach Casteels, che sembra non trovare soluzioni. Jonas Valanciunas è dunque per forza di cose il punto di riferimento dell’attacco baltico, ben supportato dal lavoro del figlio d’arte Donatas Sabonis. Il primo quarto si chiude con un chiaro vantaggio della Lituania (20-12), che continua a fare il bello e il cattivo tempo arrivando anche al massimo vantaggio del minuto 14: +10 sul 25-15. Da lì in poi, tuttavia, si sveglia il Belgio, nazionale pericolosa e bella da vedere, nonostante i nomi meno di spicco. Van Rossom e compagni prendono le misure ai lunghi lituani e con un parziale di 10-20 si riportano in parità prima della pausa lunga.

Nella seconda metà di gara continua il buon momento del Belgio. Coach Casteels opta per la small-ball contro il fisico dei lituani e la scelta coraggiosa paga: Mwema limita Jankunas e Valanciunas grazie a una forza di volontà invidiabile sotto le plance. Tabu, Van Rossom e Lojeski fanno il resto, tenendo il Belgio in vantaggio. L’ultimo quarto è concitato: il Belgio perde la bussola contro un Valanciunas che torna sugli standard del primo quarto, spaccando in due la difesa belga. Dal canto loro, i ragazzi di coach Casteels reagiscono con la qualità dai 6.75 m di Van Rossom e Mwema. La Lituania insiste con lo schema unico “palla in post a Valanciunas”, mandando in crisi la piccola difesa belga. Ma dall’altra parte del campo Tabu e compagni non mollano un centimetro, mettendo triple pesanti e pareggiando la partita sul 74-74.

È di Van Rossom il lay-up corretto da Lojeski (solotriplesacb.es).
È di Van Rossom il lay-up corretto da Lojeski (solotriplesacb.es).

Sull’ultima azione, Van Rossom punta il canestro, il suo layup non entra ma Matt Lojeski completa un tap-in sulla sirena, tenuto buono dagli arbitri dopo lunghissime analisi. Finisce 74-76 in favore del Belgio, che al termine di una partita bellissima compie il miracolo di battere la nazionale favorita per la vittoria del girone D.

Lituania: Kalnietis 7, Gailius ne, Maciulis 4, Seibutis 4, Sabonis 10, Kavaliauskas, Javtokas ne, Valanciunas 25, Kuzminskas 7, Milaknis 2, Lekavicius 2.

Belgio: Bosco 2, Van Rossom 13, Hervelle 11, Mwema 10, Tabu 16, Serron, Mukubu, Gillet 2, De Zeeuw ne, Tumba 2, Salumu ne, Lojeski 20.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.