Hanga “Con i nuovi calendari FIBA potrei non giocare più in Nazionale”

Coppe Europee Estero Eurolega Nazionali

Dopo il mancato accordo tra FIBA ed Eurolega per quanto riguarda le partite di Coppa e di qualificazione ai Mondiali, per molti giocatori sarà difficile vestire la maglia della Nazionale. Per molti giocatori di Nazionali meno talentuose, come Adam Handa per l’Ungheria, questo può significare anche il ritiro, come lui stesso ammette in un’intervista alla radio Onda Cero, per Mundo Deportivo

Ho sentito dire da Ettore Messina che allenatori e giocatori non sono stati coinvolti nel decision – making process. Per me è stato un errore perchè potrei non giocare più per il mio Paese: quest’anno non sarò in grado di farlo, e l’Ungheria, senza di me, non so se riuscirà a qualificarsi per i Mondiali. Per le Nazioni più piccole è ancora più dura.

La sua assenza sarà sicuramente molto pesante per coach Stojan Ivković: ad Eurobasket 2017 Hanga, infatti, è rientrato tra i primi 3 per la sua Nazionale per punti, 14 (secondo), rimbalzi, 3.2 (secondo), assist, 4.2 (primo), palle rubate, 1.2 (secondo), percentuale dall’arco, 35.7% (terzo) ed efficienza, 11.6 (secondo).

L’esterno magiaro ha poi aggiunto che a farsi sentire dovrebbero essere le Nazionali più prestigiose in Europa, perchè hanno più possibilità di farsi ascoltare:

Non ci sono soldi in un Paese come l’Ungheria, quando giochiamo in Nazionale lo facciamo per il semplice fatto che ci piace giocare per la nostra patria. Tutto deve iniziare dai Paesi più grandi, non da noi. Se parlassi io, la maggior parte delle persone si chiederebbe “Chi è questo qui?”

Hanga ha anche parlato della sua voglia di firmare per i San Antonio Spurs quest’estate:

Speravo di andare a San Antonio quest’estate e credevo di poterci riuscire. Ma se avessi firmato con gli Spurs non avrei più potuto giocare per la mia Nazionale.

L’ex giocatore del Baskonia si è comunque accasato in una squadra prestigiosa come il Barcellona, in cui potrà giocare al fianco di un campione come Juan Carlos Navarro:

Quest’anno per me sarà un onore giocare con Navarro, cinque o sei anni fa non avrei mai creduto che avrei potuto giocare con lui nel Barcellona. Certe volte mi fermo per pensare a dove sono arrivato ora, nella pallacanestro.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.