Harakiri Barcellona,Capo d’Orlando vola in semifinale

Home

Quarto atto di questa serie fra le due squadre siciliane più rappresentative della Legadue Gold. Il palalberti registra il pienone anche in questa occasione,con una folta rappresentanza di orlandini. Ecco la cronaca della gara:

 
La contesa è preda di Capo d’Orlando con Portannese che commette infrazione di passi, mentre dall’altro lato il jumper di Collins è corto. A sbloccare il risultato ci penso il solito Mays con una bomba e nell’azione successiva, il colored americano, ruba palla subendo il fallo antisportivo da Maresca. Calvani non ci pensa su due volte e chiama timeout. Mays realizza entrambi i liberi a sua disposizione per il 0-5 orlandina. Barcellona difende forte e sviluppa una bellissima transizione chiusa con il fallo subito da Fantoni. Il lungo livornese sblocca il punteggio per la sua squadra realizzando 1 dei sue 2 liberi. La sigma si sveglia dal torpore iniziale e due ottime difese garantiscono il pareggio per mano di un redivivo Young (5-5).Lo stesso giocatore realizza un tap-in a rimbalzo però nel suo canestro che vale il 5-7 per gli ospiti. Gli uomini di coach Calvani sono molto più concentrati in difesa e recuperano una palla con Collins che segna il pareggio (7-7). Nicevic dalla media risponde con il suo efficacissimo jumper per il nuovo vantaggio orlandina (7-9). Barcellona sbaglia un comodo layup e ad approfittarne è Portannese che s’invola in contropiede per il 7-11. Ganeto,eroe di gara 3,s’iscrive alla partita con 1 libero segnato su 2 e Collins,dopo aver recuperato palla,segna il -1 (10-11) L’orlandina si affida a Nicevic che realizza un gran canestro in post,ma Filloy risponde con una bomba da 8 metri per il pareggio (13-13). A 3 dalla fine del primo quarto Collins trova il vantaggio (14-13),ma Archie subisce il fallo sul tiro da 3 punti e riporta i suoi avanti sul 14-15. Benevelli entra in campo e segna subito con buona penetrazione,Barcellona ritrova il pareggio con un 3 su 4 ai liberi firmato Filloy-Collins. L’italo-argentino è il più ispirato e segna il +3 Barcellona (20-17). Capo d’Orlando risponde con un appoggio di Archie che chiude di fatto il primo quarto sul 20-19.

 
La seconda frazione si apre con una confusionaria azione barcellonese e solo una magia di Pinton garantisce il +3 per i suoi (22-19). Per 3 minuti abbondanti i tanti errori da entrambi i lati non sbloccano lo score. In questi minuti c’è da segnalare il terzo fallo di Nicevic. Dopo 4 minuti di errori è Toppo a sbloccare il punteggio siglando il +5 (24-19) e Pozzecco chiama timeout visti i troppi errori dei suoi. Barcellona allunga sul + 7 grazie al 2/2 ai liberi di Pinton e ,dopo una grande difesa,trova il 28-19. Pozzecco ci vuole vedere chiaro e chiama il suo secondo timeout. Basile fa valere tutta la sua esperienza con una delle sue “bombe ignoranti” e sull’attacco successivo infila la seconda consecutiva (28-25).Barcellona non segna più e Calvani decide di chimare timeout. Dopo la sospensione,Archie sigla il -1 con due liberi (28-27),ma Ganeto risponde con una tripla in uscita dai blocchi per il 31-27. Ora è l’orlandina a non segnare più e Barcellona ad approfittarne con una bomba dall’angolo. Gli uomini di coach Pozzecco tornano a segnare solo grazie a due liberi di Mays (34-29) al quale risponde Ganeto con la stessa moneta per il 35-29. Soragna segna un gran arresto e tiro dal centro dell’area per il -4 che chiude i primi 20 minuti sul punteggio di 35-31.

 
Il terzo quarto inizia con il possesso Orlandina,possesso buttato via con un “travelling” di Nicevic. Filloy torna a segnare con un tiro dai 6,75 e dall’altro Soragna risponde con 1 libero su 2 per il -6 (38-32). L’orlandina prova a rispondere,ma Barcellona difende bene e vola sul 40-32. Capo d’Orlando non si disunisce e grazie a un lauyup di Archie e a una tripla di Soragna,trova subito il -3 (40-37). Ganeto firma il 42 -37 con due liberi,ma un gioco a due fra Nicevic e Archie sigla di nuovo -3 (42-39). Barcellona risponde con Fantoni per il +5 e Portannese metta una bomba dall’altro lato per il 44-42. Collins si affida a Fantoni che con un reverse segna il + 4 e ,difendendo forte, Barcellona trova una tripla in transizione con Young per il 49-42. Timeout Pozzecco a 2 minuti dalla fine del terzo quarto. Fantoni realizza un libero per il 50-42,Nicevic risponde per il -6,Collins e Young segnano 2 bombe per chiudere il terzo tempo sul 56-48.

 
Gli ultimi 10 minuti iniziano con Barcellona che sbaglia un tripla con Maresca dall’angolo, l’orlandina s’invola in contropiede con Laquintana che subisce il fallo e realizza solo il secondo dei liberi a disposizione. Barcellona reagisce con un Fantoni che sguscia via a Nicevic,segna e subisce il fallo trasformando anche il tiro supplementare (59-49). Nicevic segna il – 8 sul pick & pop con Mays,Barcellona risponde con Pinton su un bellissimo passaggio di Fantoni per il nuovo +10 (61-51). Pozzecco chiama il timeout per scuotere la squadra. Capo d’orlando esce male dal timeout subendo un comodo appoggio al vetro da Maresca,ma trova subito il nuovo -10 grazie a una penetrazione di Basile (63-53). Dal lato opposto Natali mette una bomba che esalta i tifosi per il 66-53 ,ma Basile non ci sta e segna da 3 subendo il fallo realizzando l’aggiuntivo (66-57). L’orlandina difende alla grande recuperando palla e Basile dal lato opposto mette l’ennesima bomba in transizione per il 66-60. Timeout Calvani a 3:38 dalla sirena lunga. Portannese segna subito -3 e Mays lo emula con una nuovo bomba per il pareggio (66-66). Capo d’orlando ha ora l’inerzia della partita e passa in vantaggio con una tripla pesantissima di Portannese per il 66-69. Calvani chiama timeout. Barcellona si affida a Collins che trova il pareggio (69-69). Archie sbaglia in penetrazione ed è di nuovo Collins con due liberi a trovare il + 2. L’orlandina reagisce con una bomba di Soragna per il 71-72 e nell’azione offensiva successiva trova il + 3 con Archie (71-74). Barcellona chiama di nuovo il timeout per rimettere nella metà campo avversaria,ma Collins sbaglia il tiro del pareggio. Archie subisce fallo da Ganeto e realizza il + 4 a 6 secondi dalla fine. Barcellona non trova il -1 con Young, Archie subisce il fallo sistematico e segna il 71-75. Filloy da l’illusione con una bomba per il -2 a 2 secondi dalla fine,ma Basile è freddissimo dalla lunetta e chiude la gara con i due liberi del 74-78.

 

Sigma Basket Barcellona – Upea Capo d’Orlando 74-78 ( 20-19) (35-31) (56-48)

Sigma Basket Barcellona: Collins 14, Maresca 2, Young 14, Filloy 13, Fantoni 11; Pinton 6, Ganeto 9, Natali 3, Toppo 2, Iurato n.e. All.: Marco Calvani
Upea Capo d’Orlando: Mays 10, Portannese 13, Soragna 11, Archie 14, Nicevic 8; Laquintana 1, Basile 19, Valenti, Benevelli 2, Ciribeni n.e. All.: Gianmarco Pozzecco

MVP:Gianluca Basile.Decide la partita grazie ad un magnifico ultimo quarto.

 

Le dichiarazioni del post partita:

Coach Calvani: «Abbiamo giocato per 40’, ma credo che questa sera sia arrivata veramente la conferma della forza di Capo d’Orlando. Avevano finito il terzo quarto con percentuali non loro per merito della nostra difesa, poi nell’ultimo quarto hanno tirato 6/8 da tre, con Soragna, Basile e Portannese che hanno messo 4 delle 5 triple prese. È ovvio che abbiamo le nostre colpe, ma fino a quel momento eravamo stati bravi a mettere in difficoltà l’Upea e rimanere concentrati sulla partita».

Coach Pozzecco: «Avevamo perso, qualsiasi altra squadra di pallacanestro nel mondo oggi avrebbe perso. Barcellona ha giocato una serie pazzesca, onore a coach Calvani e alla sua squadra. Poi volevo dire che sono nella pallacanestro da quando avevo 4 anni e non ho mai visto una cosa del genere: dieci uomini che hanno regalato una serata splendida a tutti, in primis ai 13.784 abitanti di Capo d’Orlando. Sono orgoglioso di dire che i miei hanno degli attributi pazzeschi. Penso che la gara di stasera sia stata qualcosa di unico. L’unica cosa che mi dispiace e che girino al mio amico Marco Calvani, come giravano a me due giorni fa».

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.