Harakiri della Vanoli e rimonta pazzesca di Trento che recupera 33 punti di svantaggio

Home Serie A Recap

trento

Vanoli Cremona – Dolomiti Energia Trento 76-84

(24-10, 25-13, 16-27, 11-33)

Trento arriva da una bellissima vittoria contro Milano, mentre la Vanoli giunge da una sconfitta per mano dei sardi della Dinamo, maturata dopo un tempo supplementare. Entrambe le squadre puntano a trovare un posto nei playoff.

La Vanoli parte subito forte con un parziale di 7 a 0, in seguito risponde Pascolo ma Cremona vola sul 16 a 2 guidata dai 6 punti a testa di Southerland e Turner. Trento prova un sussulto, ma Cremona sembra averne di più e il primo quarto si conclude con i cremonesi avanti 24 a 10 grazie anche al 3 su 4  dal tiro da tre pesante. Il secondo quarto si apre con un botta e risposta tra le due squadre, Adegboye incendia la retina del Palaradi con 3 triple di fila e Gaspardo realizza il suo primo canestro dai 6.75, fissando il risultato sul 46 a 18, che mette in evidenza il dominio della Vanoli in campo. Trento non riesce a pungere dai tre punti e vede tutte e 7 le triple tentate, venire sputate dal ferro. Finalmente Lockett riesce a sfatare il tabù mettendo a segno un tiro dai 6.75. Il primo tempo si conclude con il 49 a 23 per i padroni di casa e con una tentata reazione da poeta trentoparte dei Trentini, ma con Cremona che ha in mano le redini della partita. Il terzo quarto inizia con un parziale di 7 a 0 per i padroni di casa che non sembrano volersi fermare, intanto Pascolo raggiunge la doppia cifra. A metà del terzo periodo il punteggio recita 58 a 34 per la Vanoli.  Anche Wright arriva in doppia cifra, ma nella gara c’è un atleta che sta dominando con le 5 triple tentate e altrettante realizzate: Adegboye; sulla carta egli dovrebbe essere il sostituto di Luca Vitali. Trento accorcia le distanze e arriva al meno 17 ma ci pensa Gaspardo ad allungare ancora di due, Poeta in un amen riporta i suoi a meno 15 e qui si chiude il terzo periodo. Il quarto quarto vede la Dolomiti Energia Trento partire subito forte e toccare il meno 10 ma Southerland allontana gli avversari con la bomba del 68 a 55. Trento grazie prima a Sanders poi a  Wright e infine a Pascolo arriva al meno 7, con una reazione d’orgoglio incredibile. Cremona, allo sbando totale, si perde definitivamente e Trento ha l’inerzia dalla sua parte che la porta sotto di un solo punto.  Cusin con 2 liberi porta i suoi avanti di 3 ma Trento risponde subito, e arriva sino al più 5 con Sanders e Poeta. Il solito Adegboye si carica la squadra sulle spalle e accorcia a meno 3. Trento riesce ad allungarla ed infine a spuntarla e vince 83 a 76 dopo un vantaggio massimo di 33 da parte della Vanoli.

Vanoli Cremona: McGee 6, Cusin 10, Adegboye 18, Turner 10, Washington 9, Cazzolato 2, Southerland 9, Gaspardo 5, Biligha 4, Mian 3.

Rimbalzi: 35 (Washington 7)
Assist: 8 (Cusin, Cazzolato 2)
Tiri da due: 18/46
Tiri da tre: 10/16
Tiri liberi: 10/11

Dolomiti Energia Trento: Lockett 3, Pascolo 14, Sanders 12, Poeta 23, Wright 18, Sutton 6, Baldi Rossi 4, Lofberg NE. Forray, Flaccadori 1, Lechtaler 2

Rimbalzi: 37 (Wright 12)
Assist: 13 (Poeta 8)
Tiri da due: 22/47
Tiri da tre: 9/22
Tiri liberi: 10/18

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.