Harakiri nell’ultimo quarto ad Oaka: il Panathinaikos si inchina al Barcellona

Coppe Europee Eurolega

PANATHINAIKOS OPAP-FC BARCELONA 81-92

(23-20, 22-18, 24-29, 12-25)

Sesto successo di fila per il Barcellona, uscito vincitore dal match giocato ad Oaka. Il Panathinaikos ha controllato la gara per tre quarti, senza concedere mai vantaggio agli ospiti e senza mostrare difficoltà di gestione del punteggio. Nei 10′ finali, però, la classe di Mirotic e dei suoi compagni ha letteralmente affondato i greci, che si sono incomprensibilmente fermati, subendo un eloquente parziale di 12-25. Per Calathes e compagni è la terza sconfitta nelle ultime quattro uscite.

Approcciano meglio i greci, con un Papagiannis in grande spolvero sotto entrambi i ferri. Il Barcellona riesce a rimanere a contatto, sfruttando i liberi concessi dalla difesa granitica, ma fallosa del Panathinaikos. Una tripla di Fredette spacca l’equilibrio, senza però che i locali possano scappare nel punteggio. La prima frazione si chiude sul punteggio di 23-20. Sull’asse Thomas-Papapetrou arriva il primo allungo dei biancoverdi, che toccano anche il +8. I catalani, comunque, reagiscono subito e fermano l’entusiasmo di Oaka con i canestri di Tomic e Delaney. Tuttavia, l’inerzia sembra aver preso la direzione ellenica, e il solito Papapetrou infila cinque punti conseucutivi per un nuovo break dei locali. A metà gara il parziale recita 45-38. Al ritorno in campo il copione non cambia, anzi la truppa di Pitino allunga fino alla doppia cifra con i punti di Delaney. I blaugrana provano ad avvicinarsi senza troppo successo, almeno fin quando Abrines e Delaney realizzano triple pesanti che riducono sensibilmente il gap tra le squadre. Un canestro dello stesso spagnolo sulla sirena del 30′ scrive 69-67 alla fine della terza frazione. E’ il segnale che la gara sta cambiando, e infatti arriva subito il sorpasso, firmato da Brandon Davies. Il Pana è insolitamente fermo di fronte ai propri tifosi, e non riesce praticamente mai a segnare. Gli ospiti ne approfittano, con Higgins e Mirotic che si alzano da dietro l’arco e bucano la retina sull’urlo di “game, set and match”. Il passivo finale è anche abbastanza pesante, perché la gara termina 81-92.

Panathinaikos: Papagiannis 14, Fredette 13, Papapetrou 12

Barcellona: Mirotic 20, Higgins 17, Delaney 15

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.