Hasbrouck è una sentenza, la Fortitudo supera Treviso al PalaVerde

Serie A2 Recap

De Longhi Treviso – Lavoropiù Fortitudo Bologna 75-86

(23-20; 16-19; 19-25; 17-22)

Con un secondo tempo infuocato, Hasbrouck trascina la Fortitudo Bologna al successo sul campo di Treviso: colpo importante per gli uomini di Martino che ottengono la terza vittoria in altrettante gare, respingendo gli assalti dei padroni di casa nella ripresa (con i vari Rosselli, Leunen, Cinciarini e Benevelli) guadagnando un vantaggio importante (+11) in vista del ritorno al PalaDozza. Tra le fila allenate da coach Menetti, super prova di Tessitori, ben coadiuvato da Imbrò e Burnett.

Avvio incentrato prevalentemente sulla tattica: i padroni di casa cercano soprattutto soluzioni con Alviti e il gioco in post-basso di Tessitori, mentre sono i giochi coi i blocchi e i tagli degli esterni a favorire i punti della Fortitudo (7-6 al giro di boa del quarto); Burnett infila la tripla del primo allungo trevigiano, ma 7 punti consecutivi dell’ex-Fantinelli riallacciano i conti a quota 14. La gara si alza d’intensità e ritmo, giocata punto a punto fino al primo gong che recita 23-20. Imbrò prova a staccare nuovamente gli avversari in avvio di secondo quarto, ma troppi errori vicino al ferro pagano dazio con Rosselli e la tripla di Leunen: entrambe le squadre cominciano a perdere di lucidità, poi dal timeout di Martino esce bene la compagine di casa con la tripla di Burnett e l’appoggio di Tessitori (36-31). I felsinei però continuano a pungere vicino a canestro e la tripla di Hasbrouck vale il sorpasso, poi Imbrò pareggia a quota 39 e manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo lungo.

Al rientro in campo, Hasbrouck scalda subito le mani con le triple e i passaggi vincenti per i compagni, mentre la De Longhi si appoggia sul solito Tessitori per restare in corsa (48-50 a metà frazione); i ritmi tornano a salire con Benevelli e Rosselli a rispondere al centro ex-Biella, che rimane troppo isolato nella sua lotta vicino al ferro e Treviso prima del quarto finale resta sotto nel punteggio (58-64). Due triple di Cinciarini lanciano gli ospiti sul +12 in avvio di frazione: Imbrò e Tessitori provano a tenere in corsa la De Longhi, ma gli ospiti proteggono bene il vantaggio sui due possessi. Due triple di Alviti riavvicinano gli avversari a -4, ma Hasbrouck infila un tripla macignesca dall’arco per il nuovo +9; è la sentenza definitiva perchè Treviso non si riprende più: finisce 75-86.

 

TREVISO: Burnett 15, Tessitori 24, Imbrò 14, Chillo, Alviti 6, Lombardi 8, Wayns 3, Antonutti 3, Uglietti 2, Epifani, Sarto ne, Barbante ne

FORTITUDO: Sgorbati 1, Pini 2, Fantinelli 12, Rosselli 15, Venuto, Leunen 18, Mancinelli ne, Benevelli 7, Cinciarini 11, Hasbrouck 22, Franco ne

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.