Hassan Whiteside, sorpresa e dente avvelenato: “Dai Clippers zero opportunità”

Home NBA News

Miami Heat v Los Angeles Clippers

Uno dei protagonisti della notte NBA è stato sicuramente Hassan Whiteside, centro dei Miami Heat che dalla panchina contro i Clippers ha chiuso con 23 punti, 16 rimbalzi, 2 stoppate e 10/13 al tiro in 28 minuti di gioco. Il lungo, firmato a stagione in corso dalla squadra, è alla prima vera annata in NBA dopo essere stato scelto nel 2010 dai Sacramento Kings con la 33esima chiamata e aver giocato con loro appena 19 partite in due anni.

In estate Whiteside poteva proprio unirsi ai Clippers, come dichiarato dallo stesso a fine partita. Il giocatore però, ancora col dente avvelenato, ha criticato la scelta di Doc Rivers di non puntare su di lui:

Non ho potuto nemmeno partecipare al training camp, i Clippers pensavano potesse essere una buona idea ma Doc [Rivers, ndr] si è sempre opposto.

E allora ecco la rivincita: dopo tre partite di seguito in doppia cifra (compresa una da 11 punti, 10 rimbalzi e 5 stoppate contro Brooklyn), proprio contro i Clippers il miglior match, almeno finora, della carriera.

  •  
  •  
  •  

1 thought on “Hassan Whiteside, sorpresa e dente avvelenato: “Dai Clippers zero opportunità”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.