Houston pronta alla rivoluzione: anche Chris Paul è cedibile?

Home NBA News

Gli Houston Rockets negli ultimi due anni sono stati i principali antagonisti dei Golden State Warriors, ma in entrambi i casi non sono riusciti a prevalere sui californiani ai Playoffs, venendo sconfitti prima 4-3 e poi 4-2. Nonostante Mie D’Antoni sia stato confermato dalla dirigenza come allenatore anche per il prossimo anno, il roster potrebbe essere stravolto in estate nel tentativo di renderlo il più competitivo possibile: come riportato da Adrian Wojnarowski, l’intenzione di rafforzare la squadra del GM Daryl Morey porterà a mettere sul mercato chiunque per la giusta offerta, fatta eccezione per James Harden.

Ciò significa che anche Chris Paul, che solo la scorsa estate aveva firmato un quadriennale al massimo salariale per quasi 160 milioni di dollari complessivi, potrebbe essere ceduto, oltre che ovviamente tutte le scelte al Draft future. Il playmaker in questa stagione ha mantenuto 15.6 punti e 8.2 assist di media, giocando solo 58 partite.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.