I Bucks cambieranno a breve proprietario, ma non si sposteranno dal Wisconsin

Home

I Milwaukee Bucks, dopo una delle stagioni peggiori della propria storia, potrebbero vivere un’estate piena di cambiamenti, non solamente dovuti alle scelte alte nel Draft. 

L'esperienza di Caron Butler non è bastata ai Bucks, che chiudono la regular season come fanalino di coda ad est.
L’esperienza di Caron Butler non è bastata ai Bucks, che chiudono la regular season come fanalino di coda ad est.

Con ogni probabilità i Bucks godranno di ottime scelte nel Draft di giugno 2014, frutti di una stagione disastrosa che ha condannato Milwaukee all’ultimo posto ad est, con un misero bottino che ad oggi “vanta” 15 vittorie e 66 sconfitte. Oltre agli inevitabili cambiamenti nell’organico, i tifosi dei Bucks potrebbero assistere ad un passaggio di proprietà. Lo storico proprietario Herb Kohl avrebbe infatti accettato un’offerta di 550 milioni di dollari presentata da un gruppo di azionisti newyorchesi rappresentati da Wesley Edens e Marc Lasry. Entrambi fondatori di importanti aziende finanziarie della Grande Mela, i due miliardari non hanno mai avuto particolari legami con il mondo dello sport fino ad ora.

Nel caso il passaggio di proprietà dovesse effettivamente portarsi a termine, lo scenario più probabile per la squadra del grande Oscar Robertson sarebbe un cambiamento della città di riferimento. Il palazzetto di Milwaukee, il terzo più vecchio dell’intera lega NBA, è stato spesso giudicato inadeguato ad ospitare un team che giochi a tali livelli e i cambiamenti apportati nell’ultimo decennio sono risultati insufficienti. Una clausola imposta proprio dall’ormai settantottenne Kohl, tuttavia, impedirebbe ai nuovi proprietari di spostare la franchigia oltre i confini del Wisconsin, di modo da salvaguardare la tradizione cestistica dello stato americano.

Ad oggi la notizia non è ufficiale; seguiranno aggiornamenti nei prossimi giorni, se e quando la transizione prenderà forma. Di una cosa siamo però certi, ovvero che a Seattle si staranno già mangiando le mani…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.