I Miami Heat hanno tagliato Ryan Anderson e stretchato il suo contratto

NBA News

I Miami Heat hanno deciso di fare quel che gli Orlando Magic hanno appena fatto con Timofey Mozgov: tagliare Ryan Anderson, il cui contratto sarebbe scaduto la prossima estate, e “spalmare” il suo contratto sulle future tre stagioni.

Anderson, arrivato nel corso della passata stagione da Phoenix, aveva un contratto da 15.6 milioni di dollari: ora peserà sul salary cap di Miami “solo” 5.2 milioni a stagione, ma per tre anni invece che uno. Il lungo, 31 anni, potrebbe tornare utile a qualche contender al minimo salariale: per anni è stato un ottimo role player, nella stagione 2017-18 stava segnando comunque 9.3 punti di media a Houston, prima che il suo contratto diventasse un problema.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.