I Miami Heat vogliono giocare la prossima stagione con i tifosi in tribuna

Home NBA News

La NBA oggi riprenderà la sua stagione a Orlando, in sede unica, dopo un’organizzazione durata mesi che per ora sta avendo successo e sta servendo da modello per tutti gli sport americani che vogliono proseguire nonostante il coronavirus. In questi giorni però ci si è iniziati a chiedere cosa ne sarà della stagione 2020-21, che dovrebbe iniziare a dicembre.

Negli USA, ieri i morti per Covid-19 sono stati oltre 1.400, mentre i contagiati totali da inizio pandemia ammontano a circa 4.5 milioni. In queste condizioni è normale avere dubbi almeno sulle modalità con le quali si giocherà: sarà possibile ricreare una “bolla” della durata di oltre 6 mesi?

Non sembrano vederla così però i Miami Heat: la franchigia della Florida, uno degli Stati americani più colpiti dal coronavirus, starebbe infatti pianificando di giocare la prossima stagione non solo nella propria arena, ma addirittura con il pubblico. Queste le parole del presidente Eric Woolworth al South Florida Sun Sentinel:

Il nostro piano per la prossima stagione è di giocare di fronte ai tifosi, e avere il nostro palazzetto sold-out come abbiamo sempre fatto dal 2009, per tutte le nostre partite. Faremo tutte le cose che facciamo in una normale offseason, stiamo già vendendo i biglietti. Penso che questo dimostri l’interesse che la gente di Miami ha nei confronti della nostra squadra, ma anche il nostro legame con la comunità. Vogliamo giocare la prossima stagione davanti al nostro pubblico e vogliamo farlo in sicurezza.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.