I New York Knicks tagliano ufficialmente Joakim Noah

NBA News

A pochi giorni dall’inizio della regular season le franchigie sono solite “dare una sforbiciata” ai propri roster, così da fare ordine per l’avvio della stagione.

I New York Knicks, dopo quasi un anno, si sono finalmente decisi a tagliare Joakim Noah. Il rapporto con il centro francese non è mai decollato: i continui infortuni ed i rapporti tesi con staff e compagni lo hanno portato ai margini delle rotazioni, costringendo la dirigenza a cercare di liberarsene il prima possibile.

Noah si era trasferito all’ombra della Grande Mela nell’estate del 2016, firmando un ricchissimo contratto quadriennale da 72 milioni di dollari: per lui appena 7 partite nella passata stagione, 46 in quella 2016/2017. I Knicks applicheranno una “stretch provision” sul contratto del loro ormai ex centro, così da distribuire su più anni i restanti 38 milioni che ancora gli spettano.

Questa operazione permetterà alla franchigia di guadagnare poco più di 6 milioni di spazio salariale per tre anni a partire dal 2020, così da poterli reinvestire nella free agency 2019 che si prospetta cruciale per il futuro dei Knicks.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.