I Raptors hanno fatto perdere molti soldi ai McDonald’s canadesi in questa stagione

Home NBA News

In Gara-4 alla Oracle Arena, i Toronto Raptors hanno tirato 10/32 da tre punti, il 31%, ma nonostante questo sono riusciti a vincere e a portarsi avanti 3-1 nelle Finals. Due buone notizie per i dirigenti canadesi di McDonald’s.

Prima dell’inizio della stagione, e anzi qualche giorno prima della trade che ha portato a Toronto Kawhi Leonard, McDonald’s ha infatti concluso un accordo commerciale con i Raptors: per ogni partita da almeno 12 triple segnate, in tutti i rivenditori dell’Ontario sarebbero stata regalata una porzione di patatine fritte medie a ciascun cliente. Toronto ha segnato almeno 12 triple in 44 partite durante la stagione regolare, più altre 10 nei Playoffs, dove è stata autrice di una corsa molto più lunga rispetto agli anni passati.

Nonostante il numero di triple rispetto ad un anno fa non sia notevolmente aumentato (erano state 42 le gare con almeno 12 triple a segno in RS nel 2017-18), la stagione dei Raptors si è alla fine tradotta in una perdita parecchio ingente per le tasche del noto fast food. Le stime ad inizio anno erano di circa 700.000 porzioni di patatine nell’arco di tutta la stagione: ad oggi invece sono state circa 2 milioni. Dal momento che una porzione di patatine medie costerebbe 2.89 dollari, McDonald’s ha registrato un mancato guadagno (più che una perdita) di 5.8 milioni di dollari. Una bella cifra, anche se la catena potrà comunque sfruttare l’iniziativa per arricchirsi in futuro: per riscattare il premio, infatti, ogni cliente ha dovuto scaricare l’app ufficiale di McDonald’s, registrandosi.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.