I risultati completi delle votazioni per i quintetti dell’All Star Game

Home NBA News

Abbiamo appreso chi saranno i 10 giocatori che comporranno i due quintetti, capitanati per il secondo anno consecutivo da LeBron James e Giannis Antetokoumpo, che si affronteranno a Chicago in occasione dell’All Star Game 2020. Poco dopo sono state anche rivelate le preferenze dettagliate di tifosi, media e giocatori che hanno alla fine determinato questi risultati. Ricordiamo prima di tutto che, come accade da qualche anno a questa parte, il voto dei tifosi pesa solo il 50% nel risultato finale, il restante 50 è diviso equamente tra giornalisti e giocatori.

Partendo dalla Western Conference, si può subito notare come James, Anthony Davis e Kawhi Leonard tra i lungi, così come Luka Doncic e James Harden (ma anche Damian Lillard) tra le guardie abbiano messo d’accordo tutti. Paul George, quarto secondi i tifosi, è finito addirittura settimo nelle scelte dei media, probabilmente a causa delle 19 partite saltate nella prima parte di stagione. La differenza più grossa è probabilmente relativa a Rudy Gobert: undicesimo per i tifosi, nono per i giocatori, ma quinto per i media. I giocatori allo stesso modo hanno premiato Devin Booker, quarto nelle loro preferenze tra le guardie, e affossato l’infortunato Steph Curry, sesto per i fans ma ventunesimo tra i suoi colleghi. Alex Caruso, che non compare in grafica, ha chiuso quarto nelle scelte dei tifosi alle spalle dei due finiti in quintetto e di Damian Lillard, ma evidentemente molto indietro sia per media che per giocatori visto che non compare in Top 10 finale.

Discorso un po’ diverso ad Est, dove i dubbi maggiori sono arrivati dall’esclusione di Jimmy Butler. La stella dei Miami Heat, come si vede nell’altra tabella, è stata votata quarta dai fans, addirittura terza dai media, ma sesta per i colleghi (e chissà cosa ha votato Towns…) che hanno condannato Butler a fare affidamento sulla selezione dei coach per un posto in panchina. Discorso quasi opposto per il compagno Bam Adebayo, sesto in totale ma a causa del voto dei tifosi (che lo hanno posizionato settimo, contro il quarto posto secondo i giocatori e il quinto per i giornalisti). In classifica compare inoltre Tacko Fall, che anche nei risultati finali è finito sopra Khris Middleton e tanti altri: secondo i giocatori si è piazzato ventunesimo, settimo per i giornalisti e sesto per i tifosi (da precisare: solo sei giocatori del frontcourt ad Est hanno ricevuto voti dai media, quindi tutti gli altri con zero, compreso Fall, sono classificati settimi). Tra le guardie Irving ha chiuso secondo per i fans, ma sesto sia per giornalisti che per colleghi, che hanno penalizzato anche Derrick Rose e Zach LaVine, entrambi, per ragioni diverse, idoli dello United Center che ospiterà l’All Star Game. Amatissimo invece Bradley Beal, addirittura secondo dietro al solo Kemba Walker nelle preferenze dei giocatori, ma poco considerato invece dai tifosi. Questi risultati saranno il punto di partenza per la scelta delle riserve da parte dei coach, che ovviamente terranno almeno in parte in considerazione quanto emerso.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.