I Sixers confermano Brett Brown, Joel Embiid: “Se c’è da dare la colpa a qualcuno, quello sono io”

Home NBA News

All’indomani dell’eliminazione dai Playoffs in Gara-7 contro Toronto, i Philadelphia 76ers hanno deciso di confermare coach Brett Brown sulla propria panchina. L’allenatore, alla guida di Philly dal 2013, si vociferava fosse a serio rischio esonero se non fosse riuscito ad arrivare almeno alle Finals, invece al termine di un meeting interno alla dirigenza si è deciso di proseguire ancora con lui.

Potrebbero aver pesato le parole di Joel Embiid e Ben Simmons nelle ore successive a Gara-7: entrambi si erano infatti espressi a favore della permanenza di Brown. Il centro camerunese aveva dichiarato: “Sono s*******e. Il coach ha fatto un lavoro fantastico, ha attraversato tante cose. Penso che in questa stagione sia addirittura cresciuto come allenatore, ha imparato cose nuove come tutti noi. Alla fine del discorso, tutto è nelle mani dei giocatori. Non penso che Brown debba avere qualcosa di cui preoccuparsi. E’ un grande coach, e una persona ancora migliore. Se si deve trovare qualcuno a cui dare la colpa [dell’eliminazione, ndr], datela tutta a me”. Un discorso simile lo ha fatto anche il prodotto di LSU: “La colpa è da dare a tutti. Il coach non indossa una maglia e non scende in campo”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.