Il 3 vs 3 è la chiave per far ripartire le giovanili in tutta Italia

Serie A News

I palasport (e le palestre) di tutta Italia potrebbero presto riaprire le porte per il basket giovanile grazie al 3 vs 3. La notizia, per certi versi incredibile visto l’andamento dei contagi da Covid-19 e le misure sempre più restrittive ideate da Governo e Regioni, è stata riportata da Superbasket.

Procediamo per gradi per capire come migliaia di giovani potrebbero presto tornare ad allenarsi. Come noto, le normative in vigore consentono gli allenamenti a quegli atleti impegnati in competizioni di carattere nazionale. Rientrano nella casistica i campionati di A1, A2 e B oltre ad A1 e A2 femminile ma da qualche giorno sono stati considerati tali anche C Gold, C Silver e tornei giovanili di eccellenza. Mentre la Federbasket, con i vari comitati regionali, s’interroga su come (e se) far partire nel concreto queste categorie, arriva uno spiraglio anche per le altre giovanili.

Da qualche anno, infatti, la FIP organizza dei tornei 3 vs 3 per Under 18, Under 16, Under 14 e Under 13 maschili e femminili. Queste competizioni si svolgono di solito durante la stagione con concentramenti a carattere inizialmente provinciale, poi regionale e infine con le finali nazionali. Proprio questa è la grande differenza rispetto ai campionati giovanili non di eccellenza, che non prevedono fasi interregionali. In sostanza tutti i cestisti e le cestiste nati/e dal 2008 al 2002 potrebbero tornare ad allenarsi senza alcuna limitazione, anche nelle zone rosse e arancioni, proprio per preparare queste competizioni.

Paradossalmente allo stato attuale delle cose è più probabile questa soluzione rispetto a ottenere l’autorizzazione di svolgere allenamenti individuali senza che ci siano competizioni in programma, come invece era avvenuto da Maggio a Luglio. Ricordiamo, per precisione, che nelle regioni non rosse gli allenamenti individuali all’aperto sono rimasti sempre consentiti ma ovviamente pochissime società (per mancanza di struttura e condizioni climatiche) hanno portato avanti questa soluzione negli ultimi mesi.

In ogni caso adesso la Federbasket sembra puntare con decisione alla ripresa dell’attività di base e probabilmente sarà il 3 vs 3 (disciplina olimpica dalla prossima estate) la chiave di volta per sbloccare il tutto. In virtù di ciò la Federazione sta ideando dei nuovi protocolli per rendere la ripresa il più sicura possibile, studiando allo stesso tempo le modalità per far ripartire pure il minibasket.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.