Il Baskonia è duro a morire, il Fenerbahce costretto a gara 4

Coppe Europee Eurolega Home

BASKONIA 88 – FENERBAHCE 83

(19-20, 47-38, 67-66, 88-83)

Il Baskonia non muore. Gli spagnoli si impongono nella prima gara di playoff disputata in casa e tengono viva la serie. Nulla da fare per il Fenerbahce, ora avanti 2 a 1, che si fa staccare nel finale dopo una buona rimonta nel terzo periodo.

Il Baskonia ha subito uno straordinario impatto con le tre triple di Beaubois, ma il Fener con la sua lunga rotazione riesce  a colmare il divario e a chiudere addirittura innanzi per 19 a 20. I giallo-neri perdono però contatto nel quarto successivo, inermi nel resistere alla pioggia di triple dei padroni di casa, sganciate soprattutto da Huertas e Voigtmann, che chiude i primi venti minuti col canestro del 47 a 35, appena mitigato dalla tripla di Datome a fil di sirena.

Dopo il rientro dagli spogliatoi, il Baskonia sembra in grado di gestire questo vantaggio con il consueto Beaubois e il lavoro interno di Poirier. Il Fener trova però in Guduric e nella sua mira dall’arco un traino eccezionale per la rimonta. Sono lui e Vesely a segnare i canestri che contribuiscono a tagliare lo svantaggio sino al -1 (67 a 66). Un fuoco di paglia, dal momento che il Baskonia nel quarto periodo ammazza sin da subito il match con le prime giocate degne di nota di Shengelia e una tripla pesante di Janning che porta al massimo vantaggio dell’82 a 66. E’ un vantaggio troppo grande da sprecare, sebbene Obradovic si giochi le sue ultime cartucce con Sloukas e Vesely. Termina 88 a 83 e con un nuovo appuntamento fissato tra due giorni.

TABELLINI: Baskonia: Beaubois 21, Voigtmann 12, Poirier 12

Fenerbahce: Vesely 17, Sloukas 14, Datome 13

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.