Il Buducnost resiste un tempo e il CSKA nella ripresa asfalta i montenegrini fino al +30 finale

Coppe Europee Eurolega Home

CSKA vs Buducnost 99-69

(28-20; 24-27; 20-14; 27-8)

Inizio partita molto vivace con il Buducnost che cerca di coinvolgere tutto il quintetto, mentre il Cska è guidato da due giocatori: De Colo che con 9 punti nei primi dieci minuti costringe Repesa al primo time-out a metà primo quarto (14-10), ben coadiuvato dal nostro Hackett che conquista falli e liberi a ripetizione, fa 6/6 dalla lunetta e porta i suoi al primo riposo sul 28-20.

Antonov è il protagonista di inizio secondo quarto, 5 punti in un amen frutto di una tripla e un appoggio in penetrazione. Popovic prova a mettersi in mezzo alle due realizzazioni con una tripla ma, sul +10 Cska, Repesa blocca la partita con un minuto. Si riprende e la sospensione sembra portare i suoi frutti: gli ospiti, infatti, rispondono con un break 0-4 marcato Clarke-Cole e stavolta è Itoudis a fermare tutto. A metà quarto si accendono Cole e Rodriguez, protagonisti di un duello personale con irruzioni in area a tutta velocità. Sul finire del quarto emerge Hines che tocca la doppia cifra personale in un amen, mentre il Buducnost rimane in partita grazie alle realizzazioni di Barovic, Bell e Cole che portano le squadre al riposo sul 52-47.

Nei primi tre minuti si perdono tanti palloni da una parte e dall’altra. Sono Gordic, da una parte, e De Colo, dall’altra, con tripla e assist per Kurbanov a smuovere il tabellone. In questo contesto ci prova Itoudis ad accendere la partita guadagnando un tecnico per proteste su un fallo, a suo avviso, non ravvisato dalla terna su Hines dopo un assist sontuoso del solito De Colo. Gordic prova a ricucire il passivo con una tripla, ma risponde Hackett con la stessa moneta portando i suoi a +9. Il minuto chiamato da Itoudis porta i suoi frutti, il Cska piazza un 7-0 di parziale e vola a +16, costringendo Repesa a parlare con i suoi sul 71-55. Negli ultimi tre minuti si segna solo da tiro libero, Rodriguez fa uno su due, Clark li realizza entrambi. Negli ultimi 40 secondi il Buducnost rientra con un gran canestro di Clark e un appoggio dopo una rubata di Cole.

Ultimo quarto che inizia sul +11 Cska (72-61), ma i russi decidono che è tempo di chiudere i giochi, stringono le maglie in difesa e in poche azioni, trovando facili canestri in attacco vanno nuovamente sopra di 16 punti (79-63 quando mancano 6:35) con Hackett. A metà quarto il Cska raggiunge anche i venti punti di vantaggio che mantiene e lievitano. A 3:23 dalla fine Itoudis cambia tutto il quintetto e dai gloria a tutti gli effettivi, che ricambiano timbrando tutti il referto. Si chiude sul 99-69.

CSKA: De Colo* 26 + 7 assist e 7 rimbalzi, Bolomboy 2, Peters* 2, Ukhov 2, Antonov 7, Rodriguez 14, Vorontsevich 2, Clyburn 4, Hackett* 17, Kurbanov* 5, Hines* 11 + 7 assist, Hunter 7. All: Itoudis

Buducnost: Jackson* 7, Cole* 11, Clark* 8, Barovic* 9, Clarke 5, Sehovic 0, Gordic 7, Bitadze 0, Popovic 9, Bell* 10, Nikolic 3. All: Repesa

 

  • 11
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.