Il calo di fiducia tradisce Varese nel secondo tempo, Reggio Emilia ringrazia e torna alla vittoria

Home Serie A News Recap

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-PALLACANESTRO OPENJOBMETIS VARESE: 81-74

(23-20, 20-28, 18-13, 20-13)

Reggio Emilia ritrova la via della vittoria, Varese al contrario continua a faticare lontana da Masnago. Ottimo primo tempo della squadra di Caja: attacco dinamico capace di segnare 48 punti in 20′ – quasi dipendente dalle triple e l’apporto di un Jason Clark da 19 punti – e difesa solida capace di contrastare la fisicità della Grissin Bon sotto canestro. Nel secondo tempo un’altra partita al Pala Bigi. La squadra di Buscaglia alza l’asticella, mentre alla Openjobmetis crolla la fiducia e a risentirne è il tiro. Da evidenziare i soli 26 punti in tutto il secondo tempo e i problemi di falli della OJM.

Meglio dal punto di vista offensivo l’inizio della Pallacanestro Varese,  in difesa sono subito problemi. La squadra di Caja tira la prima fiammata con un parziale di 4-11 grazie soprattutto al 3/3 dall’arco però nell’altra metà di campo conta già cinque falli in 5 minuti. La Grissin Bon muove bene la palla in attacco e riesce a dire la propria facendo spostare la difesa varesina. Mekel e Johnson-Odom vanno per il 13-16, ma è ancora Jason Clark ad andare a segno trascinando con sé poi anche Jakovics in uscita dalla panchina ma è pronta la risposte reggiana: parziale di 10-0 firmato Fontecchio e Vojvoda (23-20).

E’ Peak ad interrompere il vuoto varesino con un sottomano e una schiacciata, ma Reggio va forte su entrambi i lati del campo grazie alla presenza di Pardon. I padroni di casa avanzano di 5 punti, ma la reazione varesina arriva dalle iniziative individuali di Clark. L’americano è il primo violino del reparto offensivo e porta sulla sua strada anche i compagni: prima interrompe un pessimo 0/7 da oltre l’arco, firma in sequenza sette punti – valgono tre volte il vantaggio sul 35-36 -, porta con sé anche Tambone, autore di un paio di bombe, e poi mette anche a tacere un parziale di 7-0 – tutto di Fontecchio – con i punti numero 17, 18 e 19 della sua gara. I 19 di Clark valgono il 43-48 all’intervallo.

Entra forte a rimbalzo la formazione reggiana, ma Varese regge bene di fisico e cresce progressivamente con l’andare della frazione. La Grissin Bon va a segno con Mekel, Owens, Darius Johnson-Odom e Fontecchio. Le due squadre intraprendono uno scontro punto a punto. Mayo fatica al tiro – 0/8 in tutto –  ma assiste i compagni con 5 assist. Vene mette altri punti in cassa, Clark è ancora caldo, ma Varese deve fare i conti con i 3 falli di Simmons e i 4 di Peak e dopo 30 minuti.

All’inizio del quarto quarto è lo sprint reggiano a farsi sentire. La squadra di Buscaglia si prende la testa della gara sul 68-64. Bravi i padroni di casa a sfruttare un momento buio della Pallacanestro Varese: l’attacco risente di un Mayo che non gira – 0/9 totale al 35′-, i lunghi non riescono a ristabilire la connessione trovata nel primo tempo e la difesa è più dilatata. Fontecchio scende più volte nell’area colorata e affonda i propri colpi. A quattro minuti dalla fine i varesini cercano delle reazioni di carattere che arrivano dalla panchina. Jakovics e Tambone bucano la retina (74-70), Mayo si dà una scossa per accorciare sul -2 ma è troppo tardi. Alla fine Reggio sfrutta il fisico e i problemi di falli per agguantare la partita. Vojvoda, Owens, Johnson-Odom sfruttano il pitturato per chiudere la pratica Varese sull’81-74.

Grissin Bon Reggio Emilia: Johnson-Odom 16, Upshaw 11, Candi 4, Vojvoda 6, Fontecchio 19, Mekel 11, Pardon 6, Owens 6, Poeta 2, Cipolla NE, Diouf NE, Infante NE; 

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Ferrero 2, Jakovics 8, Clark 23, Simmons 7, Mayo 9, Vene 13, Tambone 7, De Vita NE, Seck NE, Natali 0, Peak 5, Gandini 0;

Qui tutte le statistiche della gara

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.