Il collettivo dell’Urania Milano ha la meglio su una Biella sottotono

Serie A2 Recap

EDILNOL BIELLA – URANIA MILANO 74-82

(9-18; 21-22; 22-30; 22-12)

L’Urania Milano sbanca il Biella Forum con un’ottima prova corale, portando 4 uomini in doppia cifra. Ottime prestazioni di Montano e Benevelli, decisivi per mantenere a distanza i padroni di casa nel secondo e terzo periodo.; buona anche la prova di Langston, dominatore del pitturato.  Da rimarcare il 6/12 dall’arco nel secondo tempo per i milanesi dopo il 1/8 dei primi 20′. Per l’Edilnol Biella partita decisamente sottotono, male capitan Laganà, ma in generale squadra apparsa senza ritmo ed energie.

L’avvio vede subito Milano prendere le redini della partita, grazie alle penetrazioni di Raivio e alla presenza sotto canestro di Langston, e scava un solco tra sé e Biella, col tabellone che dopo 5′ dice 4-12 grazie al terzo canestro da sotto di Langston. L’Edilnol fatica soprattutto in fase realizzata, visto che si costruisce buoni canestri da sotto che però Hawkins e Wojciechowski sbagliano. Proprio il polacco segna il 2+1 sbloccando i padroni di casa, ma Raivio e l’ex Raspino rispondono per il 9-18 alla prima sirena. L’ingresso di Barbante porta 5 punti consecutivi grazie ai quali Biella si riavvicina fino a -4, ma Milano trova in un ispiratissimo Montano (12 punti nel 2° quarto) il leader di un parziale di 12-2 chiuso da Raspino, che porta sul 20-34 gli ospiti. Si va all’intervallo sul 30-40 con l’Edilnol che risponde dalla lunetta ai colpi di Raivio e un positivo Benevelli. Biella riparte bene con Hawkins e Wojciechowski, ma Bossi trova una facile tripla aperta tenendo a distanza i piemontesi che provano ad accorciare le distanze con un ispirato Hawkins che risponde alla tripla di Raivio, ma quando l’Edilnol è a -6 pesa come un macigno il gioco da 4 punti di Benevelli che vale il nuovo +10 a metà periodo. Ancora Benevelli dall’arco e Raivio, costringono Squarcina al timeout sul -13. Alla terza sirena il punteggio è di 52-70 con Biella che soccombere sotto le triple di Benevelli e Montano. Nell’ultimo quarto l’Urania resta sempre in controllo, mantenendo sempre uno scarto in doppia cifra ben guidata dagli esterni Raivio e Bossi, nonostante Miaschi e compagni ci provino fino alla fine. Il risultato finale è 74-82.

EDILNOL BIELLA: Hawkins 23; Miaschi 11; Lugic 12; Wojciechowski 9; Barbante 3; Pollone 5; Laganà 9; Bertetti 7; Vincini 0; Berdini 2; Moretti ne. Coach Squarcina

URANIA MILANO: . Coach Villa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.