Il CSKA rialza la testa e abbatte senza pietà un Fenerbahce in piena crisi

Coppe Europee Eurolega Home

CSKA MOSCOW – FENERBAHCE BEKO ISTANBUL 88-70
(21-17/18-17/25-15/24-21)

Non c’è stata proprio storia tra CSKA Mosca e Fenerbahce. I russi stravincono uno dei classici degli ultimi anni con una prestazione corale enorme. Non solo un Mike James da più di 30 punti ma anche uno strepitoso Strelnieks, protagonista dell’allungo che ha chiuso virtualmente i conti. Per i turchi, senza il super ex De Colo, è la sesta sconfitta in regular season

Partita subito vivace tra le due avversarie. L’inizio convincente di James e Hillard viene subito eclissato dall’estro di Sloukas, che ribalta per il primo vantaggio turco. I sorpassi e i controsorpassi sono protagonisti di buona parte della prima frazione, con i locali che riescono a prendere la testa della gara con convinzione solo grazie alla precisione chirurgica nei tiri liberi. I 6 consecutivi di James e Strelnieks risolvono la questione alla sirena (21-17).
La gara appare tirata anche nei dieci minuti successivi, nonostante siano i padroni di casa ad avere chiaramente l’inerzia della gara in mano. Strelnieks e Hackett aprono all’allungo russo, con Koufos (esordio per lui) che segna per il +8. Datome per due volte interrompe, aprendo anche a Williams minuti dopo, ma il dominio dei padroni di casa si intravede eccome, soprattutto nel minuto finale dove James sigilla il risultato con 5 punti filati (39-34).

Al ritorno nel parquet il CSKA Mosca cambia faccia e cerca in tutti modi (trovandolo per altro) di dare l’accelerata decisiva. L’attacco ha un nome in particolare: Janis Strelnieks. Il lettone, infatti, segna 11 punti nell’immediata ripresa con ottime percentuali al tiro; alla terza tripla i russi sono sopra di 11 mentre l’attacco del Fenerbahce non trova continuità e fa infuriare coach Obradovic. Williams è certamente il più convincente tra i gialloneri e in un momento riporta a -6 i suoi; il parziale dura però il tempo di tre azioni, tutte dalle mani di Strelnieks, per il +14 CSKA. Risultato che, punto più, punto meno, segna la fine del terzo periodo (64-49).
L’ultimo quarto vede il definitivo slancio dei campioni in carica, spinti dal pubblico e dal gioco brillante. Il Fenerbahce fa tanta fatica a canestro e ancora di più ne fa nel tenere in post Hines, Koufos e compagnia cantante. Le due triple iniziali di Sloukas danno una parvenza di rimonta, Koufos e James rispondono ma poi esce tutta l’intensità difensiva dei ragazzi di Itoudis, che provocano due palle perse per i contropiedi di Hackett e James e limitano l’attacco giallonero, ormai arreso. Nel finale ancora l’ex Milano fa due magie, con Kurbanov che segue per il +21. Sloukas nel finale può solo accorciare di tre punti, la sirena suona ed è altra super vittoria per il CSKA (88-70)

CSKA MOSCOW: James 31 – Strelnieks 23 – Hilliard 9

FENERBAHCE BEKO ISTANBUL: Sloukas 20 – Williams 19 – Datome 6

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.