Il Draft si avvicina: Hornets, Jazz e Kings pronti a cedere le loro scelte.

Home

draft2014

Come già saprete, nella notte c’è stata la Draft Lottery che ha assegnato la prima scelta del Draft 2014 ai Cleveland Cavaliers. Da oggi in poi, per le 26 franchigie che hanno già terminato la loro stagione, si inizia a pianificare la prossima.

L’estate che ci attende sarà molto calda, tanti nomi di grande spessore sono al centro di continui rumors e potremo ritrovarci con una classe di Free Agent davvero ricca. Prima ancora però ci sarà il Draft, uno dei migliori di sempre secondo molti esperti. Muoversi bene, avere degli obiettivi, scambiare o meno le scelte acquisite da oggi in poi sarà fondamentale per molte franchigie, non solo per quanto riguarda la prossima stagione.

Gli Utah Jazz sono rimasti delusi dal loro piazzamento (avranno la quinta e la 23esima scelta) e proveranno a risalire posizioni in modo da poter scegliere uno tra Joel Embiid, Jabari Parker e Andrew Wiggins. Il GM Dennis Lindsey non ha escluso la possibilità di cedere entrambe le scelte per una delle prime tre, ma si è detto disposto anche ad inserire dei giocatori. Situazione simile, anche se leggermente meno vantaggiosa per i Charlotte Hornets (si, da poche ore sono tornati ufficialmente gli Charlotte Hornets), anche essi hanno la scelta #9 e la #24 oltre che una al secondo giro e sarebbero pronti a cederle per arrivare ad un giocatore dal grande impatto da affiancare a Kemba Walker e Al Jefferson. C’è da dire anche che gli Hornets avranno ben 17 milioni liberi nel salary cap, non è da escludere quindi un doppio arrivo di peso, anche se la piazza non è delle più ambite nel mercato NBA. Per finire, anche i Sacramento Kings avrebbero intenzione di mettere sul mercato la loro scelta #8 nel tentativo di prendere una Point Guard. Isaiah Thomas sarà Free Agent in estate, ma la dirigenza non farà follie per trattenerlo e perciò si inizia a pensare ad un piano B. Il prossimo Draft sarà ricco di buoni playmaker, ma a Sacramento sembrano stanchi di scommettere sui giovani e starebbero cercando delle certezze in modo da alzare il livello della squadra già dal prossimo anno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.