Il Khimki contro l’Eurolega per il cambiamento in corsa al protocollo-Covid

Coppe Europee Eurolega Home

In qualsiasi modo fai, sbagli. Euroleague era stata molto criticata per il proprio protocollo nelle scorse settimane, perché diverse partite erano state date vinte a tavolino a causa dei troppi contagi da Covid-19 di alcune formazioni, in particolare Asvel Villerubanne e Zenit San Pietroburgo. Così l’organizzazione ha deciso di cambiare in corsa il regolamento: basta sconfitte a tavolino, ma rinvio delle gare se una delle due squadre non ha almeno 8 giocatori disponibili.

Ma anche così Euroleague ha ricevuto forti critiche: stavolta dal Khimki. Il club russo ha emanato un lungo comunicato in cui getta delle ombre sulla decisione di EL di cambiare in corsa il regolamento, proprio perché i gialloblu hanno avuto molti giocatori positivi ma hanno comunque deciso di scendere in campo decimati pur di non perdere a tavolino, andando KO sul campo. “Rispettiamo Euroleague, i nostri tifosi e amiamo questo sport. Abbiamo preso i nostri giovani, abbiamo viaggiato fino in Spagna e giocato meglio che potevamo. Ma alla fine si è scoperto che avremmo potuto stare a casa, ignorare tutti, perdere 20-0 a tavolino e comunque ottenere il rinvio della partita, come hanno fatto altre squadre. A me sembra che questi casi violino i principi dello sport. Ogni squadra dovrebbe essere trattata equamente, ma è palese che alcune squadre di Eurolega siano trattate più equamente di altre” ha dichiarato Pavel Astakhov, GM del Khimki.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.