Il Khimki si impone con energia e intensità sull’Olimpia Milano ponendo fine alle otto sconfitte esterne consecutive

Coppe Europee Eurolega Home

A|X ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO – KHIMKI MOSCOW REGION: 69-78

(16-21, 22-18, 13-20, 18-19)

Il Khimki sbanca il Forum e si prende una vittoria importante in ottica playoffn nel 25esimo turno di Eurolega. Dopo due vittorie casalinghe con Panathinaikos e Bayern Monaco, l’Olimpia cede terreno soprattutto nel secondo tempo ad una squadra più energica e anche più consistente per quanto riguarda le percentuali: sebbene le cifre di Milano siano buone nel pitturato, a fare la differenza è il tiro dall’arco, 3/21 per i meneghini, 11/27 per i russi che vantano anche un’ottima serata di un Jerebko da 16 punti. Non bastano a Milano un ‘Chacho’ da 18 punti, Micov da 15 e Tarczewski da 12.

Milano aggredisce la gara con l’idea di puntare subito il pitturato. In attacco vanno a segno Micov, Scola e Rodriguez, ma sul versante difensivo concede spazio sull’arco permettendo al Khimki di impossessarsi del vantaggio con un 3/6 dall’arco, 8 a 10, alla metà della prima frazione. Anche l’Olimpia, con Micov, segna la prima tripla della sua partita e poi ritorna ad insistere nell’area colorata cercando di sfruttare soprattutto la fisicità di un Gudaitis da 3 punti3/4 dai liberi – nei primi 10′ di gioco. A fare la differenza però sono i lunghi degli ospiti che garantiscono il 16 a 21 del primo quarto.

L’inizio del secondo parziale al Forum è tutto dei russi. Il Khimki gioca a riempire l’area e allargare per i tiratori sull’arco ottenendo un allungo sul 18 a 27 con due triple in fila dell’ex Bertans e Timma. È ancora il gioco sotto il ferro che tiene in scia l’Armani Exchange con i punti di Micov e soprattutto la corsa e la solidità di Tarczewski con cui il distacco diminuisce a soli due punti, 29 a 31. È un mini parziale bianco rosso di 5-0 firmato Della Valle e Rodriguez a restituire l’ultimo vantaggio del primo tempo ai meneghini che guardano il Khimki accelerare e andare a riposo sul 36-39.

Una bomba di Scola e poi l’Olimpia va in apnea. Shved e compagni premono nel pitturato segnando ben sei volte consecutive – 42 a 51 – e costringendo Messina a richiamare i suoi con un paio timeout al 25esimo e al 28esimo di gioco. Jerebko e Booker godono di tanto spazio all’interno dell’area dei due punti, Timma trova ancora la retina da oltre l’arco per il parziale di 15-4 e poi ferisce ancora per il +10 sul 46-56. L’Armani ritorna però sotto la doppia cifra di svantaggio sfruttando uno sprazzo di energia proveniente da Amedeo Della Valle, autore dell’ultimo paio di canestri meneghini del terzo periodo.

Roll e Rodriguez danno seguito al breve ma importante operato di Della Valle ma a scrivere la storia del quarto quarto è soprattutto il Khimki che riesce ad allargare la forbice con diversi colpi di potenza e di precisione come la schiacciata di Booker e i punti dalla media di Jerebko e Bertans per il 59 a 69. Milano prova ad accorciare di nuovo il distacco ma la difesa interna dei russi è abile nel neutralizzare un reparto offensivo milanese a tratti frenetico e impreciso nella costruzione di gioco agevolando la scalata alla vittoria degli ospiti verso il 69 a 78.

Armani Exchange Olimpia Milano: Della Valle 9, Micov 15, Biligha NE, Gudaitis 5, Roll 4, Rodriguez 18, Tarczewski 12, Cinciarini 0, Crawford 0, Sykes 0, Brooks 2, Scola 4; 

Khimki Moscow Region: Robinson 2, Shved 16, Kramer 3, Booker 12, Timma 8, Zaytsev NE, Vialtsev 0, Jerebko 16, Monia NE, Jovic 10, Barashov NE, Bertans 9; 

Qui le statistiche complete della partita

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.