Il Maccabi emerge alla distanza, Valencia cede il passo ai gialloviola

Coppe Europee Eurolega

Maccabi Tel Aviv – Valencia Basket 84-72

(14-18; 19-17; 29-21; 22-16)

Labeyrie apre subito l’incontro favorendo il primo vantaggio ospite sul 6-11; il Maccabi tiene botta, ma manca di quel cinismo in più per mettere la testa avanti, nonostante l’impatto degli esterni sulla partita. Il ritmo della gara stenta a decollare e alla prima tornante siamo sul 14-18. I padroni di casa trovano il vantaggio nel secondo quarto, appoggiandosi a un Dorsey particolarmente caldo, ma gli uomini di Pornasau sono bravissimi a ribattere e non far scappare gli avversari (28 pari a 5′ dall’intervallo); la sfida si sposta sui singoli con Casspi e Dubljevic che danno ottimi punti di riferimento per i compagni vicino a canestro e tengono viva la gara sul 33-35 che manda tutti negli spogliatoi.

La ripresa si apre senza esclusione di colpi: il gioco scorre piacevole, le compagini trovano diversi protagonisti (Jones e Van Rossom su tutti) e variano continuamente modi di attaccare, ma sempre è efficace la capacità di ambo le formazioni di punire le disattenzioni difensive avversarie; in un finale di frazione in cui si intensificano i contatti, il Maccabi ne approfitta per creare un mini-allungo grazie anche al canestro allo scadere di Hunter che vale il 62-56. Nell’ultimo periodo la lotta prosegue sembra proseguire sul botta e risposta, ma mentre il Valencia fatica ad aprirsi un varco dentro l’area, i padroni di casa provano a spingere in transizione e trovano punti preziosi dalle seconde opportunità e a 5′ dalla fine pescano il primo +10 della partita (71-61); la formazione iberica pecca di lucidità nel momento più importante della gara e il Maccabi non fa sconti: vittoria gialloviola per 84-72.

 

MACCABI: Dorsey 17, Jones 14, Casspi 14

VALENCIA: Labeyrie 18, Van Rossom 14, Kalinic 11

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.