Il padre di Karl-Anthony Towns e l’azione legale contro la mascotte dei T-Wolves.

NBA News

Curioso e controverso siparietto nel Minnesota: secondo quanto riportato da Sports Illustrated, Karl Towns (padre del giovane Karl-Anthony) starebbe seriamente prendendo in considerazione l’idea di fare causa a “Crunch The Wolf”, mascotte della squadra.

karl-anthony-towns

In un modo o nell’altro, la NBA trova sempre il modo di far parlare di sé, sia attraverso i suoi protagonisti che non.

L’ultimo rumors riportato da SI vorrebbe il padre di Karl-Anthony Towns sul piede di guerra contro Crunch, il lupacchiotto mascotte dei T-Wolves che durante una sua classica esibizione lo avrebbe inavvertitamente urtato provocandogli un infortunio al ginocchio.

Il fatto risale al 26 gennaio, data del match tra i Minnesota Timberwoles e gli Indiana Pacers al Target Center di Minneapolis, terminata in una vittoria degli ospiti. La tragicomica ricostruzione dei fatti vedrebbe appunto Karl Towns vittima di uno scontro fortuito con la mascotte dei padroni di casa, a causa del quale il sig. Towns avrebbe lasciato il palazzetto con delle grucce n potendo poggiare il peso del proprio corpo sul ginocchio. Semplice bottarella? Pare di no, visto che il malcapitato Towns si è presentato con le stampelle anche 3 settimane dopo, in occasione dell’All Star Game di New Orleans.

Se il padre della giovane stella dei T-Wolves sia seriamente intenzionato o meno ad intraprendere vie legali, al momento non è possibile saperlo, ma secondo gli addetti ai lavori l’intera faccenda dovrebbe risolversi amichevolmente all’interno della franchigia stessa.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.