BasketUniverso basket

Il pallone da pallacanestro: com’è, com’era e come si produce

Home

La pallacanestro è uno degli sport più amati al mondo, con milioni di tifosi sparsi per il globo e numeri esorbitanti per quando riguarda l’audience delle gare di rilievo e il monte scommesse per gli eventi salienti. Se avete bisogno di informazioni su come giocare a basket, vi lasciamo con questa recensione della piattaforma.

Non molti però sono informati riguardo al vero protagonista, la palla!

Il pallone da pallacanestro nasce come una sfera formata da 8 pezzi di cuoio cuciti assieme a mo’ di spicchi, forma mantenuta fino ad oggi. A cambiare sono stati invece i materiali, col cuoio che è sempre meno popolare ed è stato in gran parte rimpiazzato dalla gomma e altri materiali compositi di origine sintetica. Sono le esigenze di grip che hanno fatto la fortuna dei materiali plastici fino a renderli così comuni. L’interno invece è composto di due parti, la vescica (o camera d’aria) e la carcassa, costituita da un intreccio di fibre di nylon e poliestere.

Le dimensioni non sono cambiate molto nel tempo. Nel nostro campionato il pallone ufficiale maschile oggi misura circa 75cm per 600g di peso, mentre il femminile 73cm per 550g. In NBA, e negli altri campionati esteri, le misure sono le stesse, anche se i range di tollerabilità sono leggermente diversi (per esempio, la misura del pallone maschile è 74-76cm in LBA e 74,9-78cm in NBA). Un altro parametro fondamentale è la capacità di rimbalzare, infatti un pallone da basket regolamentare, se viene lasciato cadere da 180cm d’altezza, deve rimbalzare a un’altezza compresa tra 120cm e 140cm, dal terreno di gioco. Queste regole sono valide per tutte le competizioni, anche per le Olimpiadi. Se vuoi essere aggiornato sulla situazione basket alle Olimpiadi guarda qui.

I materiali possono essere vari e dipendono anche dall’eventuale utilizzo all’aperto, lo stesso dicasi per i colori. Il pallone ufficiale della Lega Basket A è il Molten GG7X, originariamente marrone tinta unita e ora parzialmente bianco. Questa modifica è stata suggerita dal designer Giorgetto Giugiaro per migliorare l’effetto cromatico. In NBA, invece, il pallone ufficiale è stato, per ben 38 anni, fornito dalla Spalding. Per la prossima stagione 2021-22 la lega americana tornerà però ad adottare palloni Wilson, già in uso prima degli anni ‘80. Se vuoi saperne di più potrebbe interessarti questo articolo. Wilson è anche il fornitore ufficiale dei palloni per la Serie A femminile italiana.

Come si produce un pallone da pallacanestro?

La produzione parte dalla camera d’aria, che si ottiene a partire da un blocco di gomma butilica dal quale, tramite una pressa, vengono stampati dei fogli di spessore e dimensioni prestabilite. Viene poi aggiunto il tubicino per il gonfiaggio e si passa alla vulcanizzazione. Tramite dei macchinari appositi la vescica viene poi ricoperta di fili di nylon e poliestere, andando a conferire la corretta forma al pallone e costituendo di fatto la carcassa. La parte esterna in gomma viene stampata da un macchinario e viene poi apposta sulla carcassa e lavorata con un apposito vulcanizzatore che salda la gomma e forma le scanalature. Infine, si applicano le decalcomanie dei loghi e le finiture necessarie in base al tipo di pallone.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.